Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Santiago il Maggiore

89
1

Santiago affonda le sue radici nell'origine della città di Utrera. Di fronte al castello e nella primitiva chiesa che occupava questo sito, si costituisce il germe dell'attuale popolazione di Utrera. Secondo le cronache, la primigenia Chiesa di Santiago viene saccheggiata nella seconda metà del XIV secolo durante una razzia di Mohamed V di Granada. Dopo anni di abbandono, i lavori di ricostruzione riprendono, culminando in questa facciata, esempio del barocchismo gotico dello stile dei Re Cattolici nell'Andalusia occidentale.

L'edificio ha una pianta a sala rettangolare formata da tre navate di pari altezza, ottenendo un’elevazione generale delle coperture della chiesa, con l’obiettivo che il fedele non solo ne sia meravigliato, ma senta anche l'onnipotenza di Dio. Questo aspetto è enfatizzato da una luce ampia e diffusa che inonda l'intero spazio della chiesa.

Splendido è “il bosco delle palme”, formato da otto pilastri a fascio, spiccando, poiché hanno un diametro maggiore, quelli dell’altare, la cui conformazione fa ipotizzare la proiezione di una grande cupola gotica, mai realizzata, secondo le notizie raccolte. Questo "palmeto" è ricoperto da "un cielo stellato", un programma pittorico generalmente usato per questo tipo di volte a nervature.

Nei secoli XVII e XVIII, la chiesa di Santiago rispecchiò l'estetica barocca, risaltando le cappelle di San Giuseppe e Sant’Antonio, in cui la diversità dei materiali e l'organizzazione degli spazi mostrano diversi esempi di barocco andaluso. Il campanile ospita la più antica campana di Utrera, chiamata San Fernando, datata 1483 e finanziata dal capitolo municipale.

Orario

Orario estivo:

Da martedì a sabato: 19.00-22.00

Domenica: 10.00-12.00 | 19.00-22.00

 

Orario invernale:

Da martedì a sabato: 18.00-21.00

Domenica: 10.00-13.00 | 18.00-21.00

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.