ROCÍO-El Viso del Alcor

Siviglia ti fa innamorare

L’eremo di Santa Bárbara di Villanueva del Río y Minas si trova a nord del centro urbano, in Calle Guadalquivir, a nord della Corta San Fernando. È un eremo semplice con pianta a crociera, costruito nel 1944. 

Del XIX secolo e in stile neoclassico. La chiesa di Santa María Magdalena fu costruita su un precedente tempio (Eremo di Nuestra Señora de la Soledad) del XIV secolo, fatto demolire dal conte di Altamira nel 1800. La chiesa, a pianta rettangolare, è composta da tre navate. La navata centrale, più grande rispetto a quelle laterali, presenta volta a botte mentre quelle laterali volte a crociera.

Nel 1731, un gruppo di ragazzi era solito uscire in strada cantando il rosario "più per divertimento puerile, che per devozione...". A loro cominciarono ad unirsi persone, fino a costituire la fratellanza dei Serviti, il cui frutto architettonico è la Chiesa di Nostra Signora Addolorata.

Il Convento della Concezione delle Carmelitane Calzate fu fondato nel 1577 da Francisco Álvarez de Bohórquez e da sua moglie Catalina de Coria. La Prima Professione avvenne l'anno successivo e il Convento fu inaugurato nel 1580.

La chiesa di Nuestra Señora de Consolación, patrona di Umbrete, è uno dei migliori rappresentanti dell’architettura sivigliana nota come “barocco popolare”, in contrapposizione al “barocco colto” seguito dai principali artefici andalusi nel XVII secolo.

Il monastero è retto dalle monache Franciscanas Capuchinas a partire dall'inaugurazione avvenuta nel 1724. La chiesa che ne fa parte è di stile barocco.

Costruita sulla base di un'antica moschea, è dotata di struttura che rivela chiaramente l'appartenenza al vasto gruppo di chiese gotico-mudéjar di Siviglia. In questo caso le trasformazioni sono state profonde, sia internamente che esteriormente, dovute a vari ampliamenti realizzati nel corso dei secoli.