Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa del Carmen

116
2

Originariamente, la chiesa che appartenne al convento dei Padri Carmelitani Calzati era del XVI secolo, ma restano pochi resti visibili a causa dei profondi restauri che subì nel XVIII secolo e della riedificazione realizzata tra il 1881 e il 1883, che le conferirono un certo tocco neoclassico.

La chiesa è composta da due navate parallele in senso inverso; la navata principale, con volta a crociera, si apre all’esterno attraverso un portale situato ai piedi, vicino al campanile, entrambi del XVIII secolo.

Anche la navata della Madonna della Solitudine, che è la più stretta, presenta volta a crociera e pareti parzialmente decorate con marmo nero e venato che simulano rocaille e brocche, tutto risalente al secondo terzo del XVIII secolo, come la pila battesimale venata in rosso e nero.  

Tra le numerose sculture che decorano i retabli del tempio, per la maggior parte del XVIII secolo, spiccano la statua lignea dell’Ecce Homo a mezzo busto del 1644 e che si trova in un retablo sul lato sinistro e l’urna barocca in legno rivestito in tartaruga e argento, attribuita a Pedro Duque Cornejo, del 1730 e che ospita un Cristo Giacente del XVI secolo. Tutto questo si trova nella cappella omonima. 

Il tempio possiede inoltre un’importante serie di dipinti, tra cui è da segnalare il quadro con evidente influenza di Zurbarán intitolato La morte di San Giuseppe con ritratto di donatore, sul lato destro della navata principale.

Il campanile della chiesa è costruito in mattoni intonacati di color sabbia chiaro sulle superfici lisce e ocra rossa per mettere in risalto gli elementi orizzontali. Composto da sei blocchi, quattro inferiori a pianta quadrata, e con basamenti che sostengono un arco a tutto sesto tra paraste. I due blocchi superiori, uno ottagonale e l’altro circolare, sono decorati con archi a tutto sesto con doppie paraste scavate. Il terzo blocco della torre alloggia sulle doppie paraste nicchie a tutto sesto con sculture in marmo che personificano santi dell’Ordine.

Orario


 

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.