San Nicolás del Puerto Puente de Piedra

Sevilla enamora

Del XIX secolo e in stile neoclassico. La chiesa di Santa María Magdalena fu costruita su un precedente tempio (Eremo di Nuestra Señora de la Soledad) del XIV secolo, fatto demolire dal conte di Altamira nel 1800. La chiesa, a pianta rettangolare, è composta da tre navate. La navata centrale, più grande rispetto a quelle laterali, presenta volta a botte mentre quelle laterali volte a crociera.

Nell’ambito dell'architettura civile spiccano l'Antica Casermetta e la Casa Parrocchiale, entrambe del XVIII secolo.

Le relative piante rispondono alla struttura tipica di una casa dell'epoca attorno ad un patio centrale, a due piani. Il piano superiore presenta una galleria che assolve alla funzione di distribuzione delle dépendance.

Magnifico edificio di passaggio dal barocco al neoclassicismo, costruito nel 1755.

Questa chiesa venne edificata verso la fine del XVIII secolo sotto il patrocinio dell’Immacolata Concezione. Dipende, a livello ecclesiastico, dalla parrocchia Purísima Concepción. Nel 1887 passò alla funzione di deposito dell’acqua e venne impiegata per i bagni termali fino alla Guerra Civile Spagnola.

Edificio barocco del XVII secolo fatto costruire da Álvaro de Castilla nel 1614 come convento e ospedale, comunicante con una chiesa addossata. 

È sita nella parte alta del paese, nella vecchia strada conosciuta come El Porche, oggi via dedicata a Don Juan de Dios Corrales Gálvez, parroco della chiesa per cinquantatré anni. Dove anticamente vi era una piccola cappella o oratorio privato dei Conti di Gelves, oggi sorge questa bella chiesa barocca, le cui origini risalgono al XVI secolo.

A una sola navata, rettangolare, con cappelle laterali sulle quali si prolunga la tribuna del coro, presenta soffitto con volta a crociera e semisferica nella crociera. La chiesa, edificata su antiche costruzioni, è del secondo terzo del XVIII secolo, attualmente è la sede della Confraternita del Cristo de la Yedra, la cui immagine che si venera di fronte all’altare, è del XVII secolo.