Camona Vistas Parador

Siviglia ti fa innamorare

Il Convento di San Leandro si trova in una zona di grande importanza all'interno del centro storico di Siviglia. L'immobile ha una pianta quasi quadrangolare, con tre facciate esterne.

Chiesa del convento di quest’ordine, la cui costruzione iniziò alla fine del XVI secolo per proseguire nel secolo successivo. Fu fondata dal IV Conte di Ureña. Il retablo maggiore, opera di Jerónimo Balbás, accoglie la Madonna della Speranza di Remesal. Possiamo osservare anche la presenza di una Madonna incinta.

Costruita nel 1541, quando Juan Téllez Girón fonda il convento francescano del Corpus Domini, oggi in buona parte conservato.

Si tratta di un tempio rinascimentale (1556-1588) che non dimentica la tradizione gotica-mudéjar. Appartenne all’antico Colegio de la Encarnación dei padri gesuiti, fondato da Luis Cristobal Ponce de León (II Duca de Arcos) e da sua moglie María de Toledo. Della scuola originaria oggi si conservano solo la chiesa e un bellissimo chiostro.

Si ritiene che la costruzione di questo convento risalga al 1618 e che la stessa durò cinque anni. Venne finanziata dai suoi fondatori, Jerónimo de Valencia e sua moglie María de Liñán Cervantes e la figlia di entrambi, la quale entrò nell’ordine. Si ritiene anche che alla costruzione contribuì economicamente Catalina Ortiz, la quale entrò in questa comunità.

All’interno del convento Siervas del Evangelio esiste una cappella con una pala d’altare piccola ma preziosa, composta da quattro dipinti sui laterali datati verso il 1600 e un dipinto centrale che rappresenta il Calvario che, assieme al frontale dell’altare, risalgono al XVIII secolo.

Si tratta di un ampliamento, all'estremità meridionale della calle Victoria, che genera uno spiazzo davanti alla facciata principale del Convento di Nuestra Señora de la Candelaria.