Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Plaza de España

123
0

La Plaza de España, il famoso “Salón”, si trova vicino al forum della romana “Astigi”, dove ancora oggi si può ammirare in situ una splendida serie di mosaici.  È il cuore della città, centro storico, sociale e ludico degli abitanti di Écija, probabilmente dal XV secolo. Edificata sopra importanti resti archeologici, integrati nel pavimento si conservano uno stagno romano e frammenti del tempio dedicato al culto imperiale risalenti al I secolo. Della posteriore città araba che si edificò nella zona furono trovate sepolture mussulmane collettive.

Fin dal Medioevo la piazza presenta portici in stile castigliano. Architettonicamente presenta un complesso monumentale di chiese e belvedere, nel quale spiccano quelli barocchi di Peñaflor e Benamejí, del XVIII secolo, così come il belvedere di San Francisco, insieme al sobrio portale conventuale lavorato in pietra ed appartenente al barocco del XVII secolo. Domina lo spazio la bellissima torre francescana, ricca di piastrelle ritagliate sulla leggera architettura. 

La Plaza Mayor de Écija venne cantata da Luis Vélez de Guevara, di Écija, nella sua opera “EL Diablo Cojuelo” come “la più insigne dell’Andalusia”.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.