Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa Parrocchiale della Purísima Concepción

92
1

Edificio ricostruito nel 1755 sulla chiesa originale del XIV secolo, anno in cui venne distrutto dal famoso terremoto di Lisbona. Ricostruito interamente a spese dell’arcivescovo di Siviglia, oggi uguale al restauro realizzato all’inizio del XIX secolo, si conserva un’interessante cupola ellittica nella crociera e volte a botte con archi doppi sul tetto e cornici artistiche su tutte le paraste. A pianta latina, presenta una sola navata e due cappelle a volte, ciascuna su un lato. La torre presenta un solo corpo con campane, bellissime cornici e paraste, e un capitello finale con piastrelle.

Il retablo maggiore è anonimo e risale alla fine del XVIII secolo o inizio del XIX, in stile neoclassico come quelli della crociera. L’altare maggiore accoglie nella sua nicchia centrale, presiedendola, l’immagine titolare del tempio, la Purísima Concepción, bellissima scultura attribuita allo scultore di immagini italiano residente a Siviglia, Juan Bautista Petroni.

Sul lato del Vangelo, e dopo l’altare della crociera, troviamo una cappella con altare in stile barocco nella quale viene venerata la Santísima Virgen de Aguas-Santas, patrona del paese. Si trova in questo tempio del 1836, anno in cui vi venne portata dal suo convento scomparso. Immagine modellata in terracotta, misura solo 11 centimetri. Il suo stile è bizantino, sedente in seggio, sostenendo in grembo il Bambino sul ginocchio sinistro.

Oltre a tutte le opere artistiche, è da segnalare il tesoro artistico della parrocchia per quanto riguarda arte orafa e argenteria (calici, pissidi, ostensorio, ampolline e altri oggetti di culto) appartenente a epoche e secoli diversi.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.