Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maddalena

124
2

La antica Chiesa in stile mudéjar fu distrutta dal terremoto di Lisbona nel 1755; di essa rimasero solo il tabernacolo barocco e la torre. Al suo posto, si edificò nel 1776 l'attuale chiesa neoclassica, su progetto dell'architetto Lucas Cintora.

È un edificio neoclassico che si compone di tre navate, crociera e coro dietro il presbiterio, che si distingue per essere l'opera più grande e più coerente, in questo stile, della provincia di Siviglia. La torre è composta da tre corpi e capitello piramidale, i primi due a pianta quadrangolare e l'ultimo ottagonale. Nel presbiterio e dietro una colonna di marmo si trova la grande scultura lignea policroma di Santa Maria Maddalena, realizzata nel 1800 da Antonio Marzal.

Seguendo modelli francesi, dietro l'altare maggiore si trova il coro, i cui stalli, opera di José Victorino Casaus nel 1769, furono adattati al fondo del presbiterio. Questo stesso intagliatore del legno realizzò la cassa dell'organo, che Francisco Pérez di Valladolid aveva costruito intorno al 1769.

Il Tabernacolo è un edificio indipendente, opera di Ambrosio de Figueroa del 1763, parzialmente rifatto durante la edificazione della nuova chiesa. Nelle navate laterali ci sono diversi altari in stile neoclassico, con immagini scolpite da Pineda Calderón e diversi dipinti del XVII e XVIII secolo. L'oreficeria è molto ricca, con opere di Francisco de Alfaro.

Da segnalare l'importante archivio parrocchiale che questa Chiesa custodisce, alcuni dei cui libri risalgono al 1528.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.