Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Resti del Castello Medievale

134
0

Nel luogo di confluenza del fiume Siete Arroyos con il vecchio corso del Guadalquivir (noto come Cañada de la Molineta), si ergeva un tempo un castello medievale del quale attualmente si conservano due muri, uno dei quali con un arco a ferro di cavallo.

Il Castello era denominato Castello “Cuatro Torres” poiché presentava quattro torri, essendo un quadrato. Oggi, possiamo ammirare i resti delle mura e un arco di una selle sue porte o portici. Negli anni 1952-54, la sua torre maggiore venne demolita, insieme ad alcuni saloni e stanza dello stesso, in un tremendo attentato contro il patrimonio e la sua conservazione. 

In questo castello, nel 1063, ai tempi del Re Ferdinando I di Castiglia e León, soggiornarono i resti di San Isidoro quando vennero spostati da Siviglia a León, dove si possono venerare oggi.

Sappiamo anche che nello stesso passarono qualche giorno i Re Cattolici dopo aver riconquistato Granada nel 1492, deducendosi da un'esecuzione rilasciata il 9 gennaio 1498 a favore di un abitante della località, contro il quale il Consiglio della stessa manteneva una causa aperta affinché non godesse di esenzioni; i Re si posizionarono a suo favore, onorandolo con queste parole:   “Non veledes en el Castillo de este lugar de Villaverde, ni claredes ropa ni leña para el dicho castillo”, ovvero che lo nominarono Alcaide Maggiore della località senza dover trascorrere la notte in preghiera davanti alle armi in tale castello come richiedeva la legge a quel tempo.

Inoltre, la tradizione dice che fu visitato anche dai Re Filippo I d’Asburgo, detto il Bello, e da Giovanna la Pazza in occasione di un loro viaggio a Siviglia.

Ai tempi degli arabi, questo Castello-Fortezza venne riabilitato e usato dagli stessi per difendere la Località dai castigliani.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.