Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Palazzo del Marchese de la Gomera

304
3

Il Palazzo del Marchese de la Gomera è senza alcun dubbio il palazzo più importante tra quelli di Osuna. È un edificio del XVIII secolo, opera di Juan Antonio Blanco, databile intorno al 1770.

È un chiaro esempio del Barocco Civile Andaluso. Presenta un’interessante facciata a due piani rifinita da un alto paramento in un’originale cornice dal profilo mistilineo ricco di onde e volute, sotto la quale appaiono gargouille a forma di cannoni. Si basa su un elaborato schema barocco dove si intravede anche l’influsso dell’architettura coloniale. Su una delle estremità della facciata si erge una torre-osservatorio. 

Un altro elemento essenziale è il magnifico portale, il cui primo corpo si alza su gruppi di pilastri e paraste che poggiano su piedistalli dal profilo curvo su entrambi i lati della porta d’ingresso. Un secondo corpo superiore si eleva dietro il balcone principale, al centro di un vano affiancato da colonne salomoniche doppie che sostengono un frontone curvo diviso dal cui timpano sorge il grande scudo familiare.

Una volta passato l’atrio o l’ingresso, si accede al grande patio centrale su due piani. Al centro del patio troviamo una fontana, realizzata in marmo, con base ottagonale e vasca bassa. Uno degli angoli del patio conserva un'eccellente cappella domestica, piccola ma di grande valore artistico.

Presenta un elaborato retablo in legno dorato assemblato con molteplici intarsi di specchi sull’intera superficie e la cui figura centrale del gruppo scultoreo è una Pietà.

Attualmente ospita l’Hotel-Ristorante Marqués de la Gomera.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.