Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Convento di San Agustín

80
0

Nel XVI e XVII secolo, Cazalla de la Sierra fu un centro di importanza nazionale nella produzione di vino, e proprio in quegli anni si fondarono diversi ordini monastici; tra questi, l'agostiniano, che fondò il convento di San Agustín in questa località nel 1588 in un eremo denominato Nuestra Señora de la Soledad. La chiesa, probabilmente restaurata nel XVIII secolo, ben rispecchia l’eleganza e la sobrietà delle costruzioni di montagna. L’edificio passò a privati nel 1936 diventando una fabbrica di anice, uso che manterrà fino agli ultimi decenni del secolo scorso.

Risalta il campanile dell'antico tempio, realizzato in mattoni e decorato con sfere di piastrelle secondo lo schema tipico delle opere del primo terzo del XVII secolo. La parte centrale, il chiostro e il convento sono attualmente la sede del Comune di Cazalla de la Sierra.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.