La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Almadén de la Plata

708
3

Almadén de la Plata, ricchezza turistica e ambientale

Almadén de la Plata è un paese della sierra ricco di tradizioni e con una completa offerta turistica. Questa piccola località nel cuore della Sierra Morena sivigliana offre molteplici attività di intrattenimento. Potrai praticare canyoning, caccia, trekking, pesca, cicloturismo oppure osservare l’Universo. Vi troverai, infatti, il miglior Osservatorio Astronomico pubblico della Spagna. 

Sia il suo patrimonio storico, che quello naturale, ti affascineranno. Hai a disposizione sei sentieri nel Parco Naturale della Sierra Nord, in cui troverai degli interessanti resti archeologici. Per esempio, la Necropoli dell’Età del Bronzo nella tenuta di La Traviesa o le cave romane di Los Covachos. 

Inoltre, Almadén de la Plata è famosa per i suoi prosciutti ed insaccati iberici. Prodotti che non mancano mai sulla tavola del buon almadenense, insieme alla cacciagione, sono i funghi e la ‘meloja’. 

La gente è ospitale e affabile, abituata ad accogliere il viandante che percorre la Via dell’Argento. È qui che inizia la quarta tappa del Cammino di Santiago da Siviglia. 

Un’altra grande attrattiva di questa incantevole località sono le sue feste, alle quali partecipa tutta la cittadinanza. Come il Pellegrinaggio della Madonna delle Grazie, il giorno del Cristo del Crucero, la Festa dei Giuda e quella del Pirulito. Oltre a molte altre, di cui potrai godere se vieni ad Almadén de la Plata. Che stai aspettando?


Come arrivare

L’itinerario più veloce per chi arriva da Siviglia in auto è per la superstrada A-66 fino all’uscita che riallaccia alla strada A-8175. Continua e arriverai a destinazione. 

Un’altra possibilità è viaggiare in autobus dalla Stazione di Plaza de Armas di Siviglia. Non dispone di stazione ferroviaria. 


Come muoversi

È una località ideale per camminare, fare trekking o da percorrere in bicicletta lungo i suoi sentieri. 


Perché visitarla

  • Scopri il ricco territorio di Almadén de la Plata nel cuore della Sierra Morena sivigliana. 
  • Vuoi scoprire com’è l’Universo? Vieni all’Osservatorio Astronomico, aperto tutto l’anno. Non perderti, il 12 agosto, la notte delle Perseidi, un vero spettacolo. 
  • Partecipa alla Fiera del Prosciutto di questa località. Vorrai tornarci all’anno seguente. 
  • Passeggia lungo la strada acciottolata José Antonio Benítez e contempla i suoi mosaici, rappresentativi del paese. 
  • Ti conquisterà la sua deliziosa gastronomia a base di stufati di cacciagione. Prova il piatto tipico: il risotto alla pernice. 
  • Hai voglia di qualcosa di dolce? Mescola la ‘meloja’, prodotto locale, con pane e formaggio fresco. Vorrai fare il bis. 
  • Fai una visita guidata alle aziende in cui si elaborano i prodotti derivati dal maiale iberico. 
  • Percorri l’Itinerario di La Traviesa e scoprirai la Necropoli dell’Età del Bronzo. 
  • Sei un tipo avventuroso? Cimentati nel canyoning al Barranco Las Calzadillas. 
  • Qui comincia la quarta tappa del Cammino di Santiago, se parti da Siviglia. Puoi anche realizzare l’Itinerario Transandaluso, in mountain bike.  
  • Dai il benvenuto all’estate con la Festa del Pirulito ad Almadén de la Plata. Il divertimento e i falò sono assicurati. 
  • Pratica la pesca nella Riviera del Cala o al fiume Víar. Potrai pescare un barbo, una carpa o qualche cefalo. 
  • Vivi una Domenica di Pasqua diversa dalle altre con la Festa dei Giuda. Tutto il paese partecipa creando fantocci di paglia che, poi, vengono distrutti.
  • Se sei un appassionato di caccia, qui la caccia grossa è tradizione. Inoltre, a settembre, si svolge la Fiera Cinegetica.  
  • Nel giorno del Corpus Domini, è famosa la straordinaria infiorata che adorna le strade.
  • Imperdibile, a Natale, il Presepe Vivente messo in scena dagli abitanti del paese. 


Cosa visitare

Inizia la tua visita in Piazza dell’Orologio, così chiamata per l’edificio della Torre dell’Orologio. Questo monumento del XVI secolo fu la sede dell’Ospedale degli Angeli, poi divenne un eremo e, successivamente, fu utilizzato per gli uffici del Comune. Fu dichiarato Bene di Interesse Culturale nel 2007.

In Plaza de la Constitución troverai il principale tempio del paese, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. In stile rinascimentale e barocco, al suo interno ci sono le immagini più amate dalla cittadinanza, come il Cristo del Crucero, la Madonna delle Grazie e la Madonna della Pastorella delle Anime. Tra le curiosità, spicca il fatto che nel 1953 subì un incendio, e la pala d’altare fu sostituita con una della Chiesa di San Filippo di Carmona. 

Anche in questa piazza ci sono resti del Castello Medioevale, la cui torre dell’omaggio è, ora, la sede del Municipio. Nelle vicinanze, vi è la strada acciottolata José Antonio Benítez, famosa per i mosaici nella sua pavimentazione. che rappresentano le tradizioni del paese. 

Se cammini per il paese, troverai varie fonti, come quella del Chorrillo, quella dell’Aquila e quella di Santiago. Tutte di acqua potabile e molto frequentate dalla cittadinanza. Inoltre, lungo il tuo percorso, ti renderai conto dell’importanza che ha la cinegetica in questo paese. Una tradizione del posto è la caccia grossa, a cui si rende omaggio attraverso varie sculture dislocate per il paese. Tra esse, la Cascata dei Cervi e il monumento al Bramito. Opere realizzate dall’artista locale Jaime Mate.

Per concludere, intraprendi un itinerario turistico. Hai a disposizione sei sentieri di difficoltà medio-bassa. Per esempio, in quello di La Traviesa troverai i resti della Necropoli e l’Osservatorio Astronomico. In quello del Calvario godrai dei migliori panorami della zona. Un altro è il sentiero della Cuesta del Chorro con le belle cascate del Ruscello di La Calzadilla. O anche quello di Los Covachos in cui ti attendono una straordinaria grotta e le cave di marmo di origine romana. 


Luoghi da visitare

  1. Monumento “La Presa”
  2. Antica Casa Concistoriale (Torre dell’Orologio)
  3. Calle José Antonio Benítez, strada acciottolata
  4. Casa Concistoriale, Castello Medioevale
  5. Cascata dei Cervi
  6. Eremo della Divina Pastorella 
  7. Fonte di Santiago
  8. Fonte dell’Aquila
  9. Chiesa di Santa Maria delle Grazie
  10. Necropoli-Museo del Bronzo, La Traviesa
  11. Pilar e Monumento al Rehalero
  12. Piazza della Palma
  13. Plaza de Toros
  14. Cava-Museo Romano del marmo, Los Covachos
  15. Museo dell’Olio nel Ristorante - Asador “El Molino”
  16. Osservatorio Astronomico, Centro di Ricerca
  17. La Grotta di Los Covachos
  18. Tenuta el Berrocal 
  19. Parco Naturale della Sierra Nord


Ambiente circostante

Almadén de la Plata è a 69 chilometri da Siviglia nella regione della Via dell’Argento. Il suo territorio municipale si trova all’interno del Parco Naturale della Sierra Nord, con paesaggi naturali di singolare bellezza come le rive di Cala e Viar, le cascate di El Chorro e Las Hoyas e il ruscello di Garganta Fría.

Territorio
Sierra Morena Sevillana
Estensione
255.80 Km²
Altitudine
452.00 m
Nº abitanti
1.379
Download

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.