Romerías

Siviglia ti fa innamorare

L’edificio che è sede del Rettorato e delle Facoltà di Filologia, Geografia e Storia è uno dei più nobili dell’università spagnola, oltre a costituire, nel momento in cui ebbe origine, una delle più splendide rappresentazioni dell’architettura industriale dell’antico regime.

Nella zona Nord del centro storico di Siviglia, tra il fiume e l'antica laguna di La Feria era situato l'antico convento di clausura delle Sorelle Clarisse.

Questa chiesa è situata vicino ai reperti delle antiche mura di Siviglia e all Arco de La Macarena, una delle porte di accesso alla città.

Il teatro Coliseo (lett. Colosseo) è uno dei migliori e più chiari esponenti dello stile regionalista e rientra nella serie di opere urbane realizzate a Siviglia a partire dal 1911 in vista dell'Esposizione Iberoamericana del 1929.

Come altre parrocchie sivigliane, la sua origine risale alla riconquista della città. Si trova nello stesso luogo in cui esisteva un tempio romano, sul quale sorgevano una chiesa visigota e successivamente una moschea. Appartiene al tipo di chiesa gotico-mudéjar, sebbene sia stata modificata nel corso dei secoli XVII e XVIII.

La Chiesa di San Martín, risalente al XV secolo, è uno dei templi più antichi della città, nella cui costruzione si ritiene che vi sia intervenuto Alonso Rodríguez, Capomastro della Cattedrale di Siviglia.

Il Municipio sivigliano, uno dei migliori esempi di architettura plateresca, è stato un dono del re Carlos V al capoluogo motivato dal desiderio di dare a Siviglia lo status di grande città che meritava.