Pinares de Doñana

Spazi naturali

Più di trecento paraggi e riserve naturali

Grotta della Sima

169
1

Si trova nel Parco Naturale Sierra Norte

Questa cavità di origine carsica, modellata su calcare cambriano, si originò nel Quaternario. La grotta della Sima è un paleo-pozzo che raccoglieva l'acqua di ruscellamento e al cui interno circolava un corso d’acqua permanente, responsabile dell'erosione della roccia e dell'ampliamento delle fenditure e crepe fino a formare gallerie. Una volta formatasi la grotta, l'acqua continuò ad infiltrarsi dall'esterno provocando cristallizzazioni di calcite. L’entrata d’acqua proveniente dal ruscellamento e la sua circolazione nelle grotte e gallerie provocò il riempimento delle cavità con materiali nei quali è stata trovata una grande varietà di fossili di flora e fauna.

La Sima appartiene al sistema dell’acquifero carsico Cazalla de la Sierra-Constantina. Allo scopo di sfruttare l’acqua sotterranea, negli anni ‘50 vennero realizzati lavori al suo interno. Negli anni successivi, l’ingresso alla grotta era impraticabile fino al 2002, data del ripristino.

Gli studi realizzati sui materiali estratti dall’interno della Sima hanno determinato una grande quantità di ritrovamenti della fauna del Quaternario, come un covo di iene con resti delle loro prede, toro selvatico, uro, capra, cinghiale e altri animali. Nonostante non siano stati trovati resti umani, alcuni indizi indicano che la grotta fosse usata dagli stessi, anche perché sono stati trovati resti di industria litica usata per sgozzare e tagliare la carne delle prede.

L’accesso all’interno della grotta è limitato (è consentito solo per attività scientifiche e speleologiche, e in determinati periodi). La grotta si trova vicino al centro urbano di Constantina, nell’estremità sud-occidentale del quartiere La Morería, una delle cui vie è denominata la Sima.

Categoria
Altro

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.