Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Castello di Constantina e monumento al Sagrado Corazón

268
1

Questa fortezza, le cui origini si confondono con quelle della città stessa, risale all’epoca araba, dato che difendeva l’asse nord-sud con destinazione a Siviglia e rafforzava la linea difensiva della cosiddetta “Cora de Firrish”, nonostante sembri provato che si erge sui resti di un castrum romano precedente e probabilmente su altre strutture militari costruite sfruttando il dominio che la collina in cui si trova ha sulla Valle de la Osa. 

Così come appare oggi, il Castello di Constantina è costituito da un recinto poligonale di circa novanta metri di diametro, che ha come difesa esterna un barbacane, del quale ci sono abbastanza resti per poter dire che circondava completamente la struttura. Si mantiene la maggior parte di tale spazio e sono ancora complete due delle sue sette torri, le quali racchiudono aree a pianta circolare con volte a crociera magnificamente costruite (rafforzate nel 2012).

Il complesso si dispone attorno a una grande piazza d’armi e a un pozzo seminterrato di grandi dimensioni, il quale garantiva il rifornimento d’acqua alla guarnigione e si conserva in buone condizioni. L’ingresso era ad angolo ed era protetto dalla Torre del Homenaje, di dodici metri d’altezza. Era composto da due piani e da una terrazza probabilmente con merli più grande delle altre e che controllava il paese ai piedi della montagna. Il Castello fu dichiarato Bene di Interesse Culturale nel 1985 con la Legge 16/1985 sul Patrimonio Storico Spagnolo.

La robustezza e la sobrietà dell’edificio e l’armonia dell’insieme di questa struttura fortificata, così come i bellissimi panorami sulla località e sui dintorni, rendono questo monumento un luogo da non perdere.
Il Monumento del Sagrado Corazón si erge come opera diocesana, costruito nell’anno 1954 quando il parroco della località e promotore dell’opera era il Padre Félix. Si trova vicino al castello, in un luogo strategico dato che l’altezza, unita a quella della costruzione (16 metri di altezza totale, dove 5 corrispondono alla statua), domina completamente l’intero paese e mostra Cristo che benedice la località. Sotto il monumento c’è una piccola cappella nella quale all’epoca si celebravano messe per venerarlo.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.