Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Nostra Signora del Rosario

90
2

Il Convento di Nostra Signora del Rosario di Arahal, comunemente noto come Convento delle Monache, fu un convento di clausura appartenuto alle Reverende Madri dell'Ordine Domenicano fino a giugno 2014, anno in cui entrò a far parte dell'Ordine dei Fratelli Francescani della Croce Bianca.

Fu il prodotto di un'iniziativa privata, in particolare di Bartolomé de Reina Arias e di sua moglie Luisa de Ojeda. Le opere di edificazione di questo Tempio si conclusero nel 1608. È l'unico convento di clausura della località e appartiene all'Ordine delle Madri Domenicane, le quali elaborano deliziosi dolci artigianali.

Fu costruito seguendo i canoni dell'architettura conventuale femminile andalusa: una semplice chiesa a sala con un'unica navata rettangolare, con pareti in mattoni e muratura e un presbiterio quadrato. La Chiesa presenta lo stile architettonico caratteristico del secolo, tipico dei cenobi.

Nel presbiterio, l'altare maggiore è in stile barocco. La pala d'altare maggiore fu realizzata nel 1693 dal cordovano Cristóbal de Guadix. È in legno dorato e dipinto; ha due corpi, tre scomparti e una cimasa con lo stemma dell'ordine domenicano del XIX secolo. Presenta due colonne salomoniche con viti, temi vegetali, teste di angeli, stemma dell'ordine e dei fondatori. Nella nicchia del corpo centrale è venerata la titolare, l'immagine di “Nostra Signora del Rosario" del XIV secolo, di notevole valore scultoreo.

Nella pala d'altare sono presenti diverse sculture in legno policromo della fine del XVII secolo. È presente anche un'immagine del Cristo della Misericordia, un bozzetto in gesso dell'attuale (1937).

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.