La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

La Campana

369
4

La Campana, una gita in campagna

La Campana è un paesino del comprensorio di La Campiña (Siviglia) che conserva ancora i propri usi e costumi. Qui noterai che molti utensili sono fabbricati con la foglia di palma. Fu proprio il lavoro artigianale con le foglie di palma, la “pelita”, a far crescere l’economia locale assieme all’agricoltura. Quest’ultima è caratterizzata soprattutto dalla produzione di olio e di olive da tavola, industria caratteristica della località tutt’oggi operante. 

Circondata da olivi, campi di cereali e allevamenti di bestiame, La Campana è una destinazione strategica per isolarsi e staccare da tutto. La sua peculiarità è fortemente marcata dal fatto di essere un ambiente rurale. La sua gente è gentile e accogliente e ti farà sentire come un abitante del luogo. Passeggiare sulle sue tranquille stradine è estremamente piacevole e ti permetterà di osservare le palazzine tipiche dell’epoca della signoria andalusa.  Questi edifici e le chiese fanno parte del suo complesso patrimoniale.

L’evento locale più atteso sono i festeggiamenti della processione in onore della Vergine di Fatima (la Romería). Si celebrano in maggio e vi partecipa tutto il paese. È una buona idea allora far coincidere la visita del luogo con questi giorni di festa, sarà un’esperienza indimenticabile! Naturalmente non puoi non assaggiare il dolce tipico di La Campana, il tortino di zucchero e cannella di produzione artigianale.

Prepara il tuo viaggio e visita La Campana. Non aspettare oltre!


Come arrivarci

Provenendo in automobile da Siviglia, bisogna prendere l’autostrada A-4 fino all’uscita 482. Da qui prendere la strada A-456 e si arriva a destinazione. 

Non esiste una stazione ferroviaria locale, ma c’è un servizio di autobus in partenza dalla stazione di Plaza de Armas di Siviglia.


Come spostarsi

Cammina, passeggia e scopri questa affascinante località del comprensorio La Campiña. Puoi anche portarti la bicicletta e percorrerne i sentieri che ne attraversano il panorama naturale. 


Ragioni per visitarla

  • Visita la chiesa Santa María la Blanca, simbolo di La Campana per le sue due torri di differente altezza. 
  • Vieni in maggio e partecipa ai festeggiamenti della Romería dedicata alla Vergine di Fatima, una delle feste più importanti della località. 
  • Contempla i meravigliosi stucchi della Cappella di San San Lorenzo, illustrati come esempio in molti libri di Storia dell’Arte. 
  • Vivi la festa del patrono, San Nicola di Tolentino, in settembre, con la tradizionale liberazione delle giovenche. 
  • Passeggia lungo la calle Larga per vedere le maestose palazzine di La Campana. 
  • Se ti piacciono i dolci, ti piacerà il tortino di zucchero e cannella, tipico di La Campana. 
  • Non perderti la Settimana Santa e assaggia il tradizionale piatto dolce che si prepara in questo periodo, le castagne pilongas (castagne secche). 


Cosa visitare

Comincia la tua visita a partire dal centro del paese, ovvero dalla Plaza de Andalucía, in cui potrai ammirare la chiesa Santa María la Blanca, autentico simbolo della località per le sue due torri asimmetriche. Su di un lato noterai la porta del Vangelo, attraverso la quale i marchesi di Villanueva avevano accesso esclusivo alla chiesa dal loro palazzo, situato di fronte. Un fatto singolare è che i marchesi non si recarono mai a La Campana. 

All’interno della chiesa è situata la raffigurazione della Vergine della Consolazione, del XIV secolo. È la statua più antica del paese. La pala dell’altare maggiore ha come protagonista il patrono della località, San Nicola di Tolentino. Una curiosità riguardante il Cristo de la Vera Cruz situato in questo tempio è che la statua fu trasportata in spalla da Siviglia da alcuni cittadini locali nel 1616. 

Dirigendosi verso la calle Larga si potranno contemplare durante la passeggiata le meravigliose palazzine tipiche di La Campana. A quattro minuti di distanza circa si incrocia la chiesa di San Lorenzo.  Questa cappella è famosa per gli stucchi che adornano l’altare e la cupola, illustrati come esempio in alcuni libri di storia dell’arte.

A pochi metri c’è un altro edificio religioso molto importante del patrimonio locale, il Convento San Sebastián. A partire dal 1833 cessò di essere abilitato dall’Ordine Francescano, ma il suo valore artistico è incalcolabile. 

Infine, nelle zone periferiche c’è il Parque de la Atalaya con aree destinate al pic-nic e che offre, se ci rimangono ancora delle forze, la possibilità di fare belle passeggiate lungo i suoi sentieri. 


Luoghi da visitare

  1. Convento San Sebastián
  2. Chiesa San Lorenzo
  3. Chiesa Santa María La Blanca
  4. Plaza de Andalucía e le strade con case signorili
  5. Parque de la Atalaya


Ambiente

La Campana dista circa 59 chilometri da Siviglia, in pieno comprensorio di La Campiña. L’ambiente naturale è formato da terreni coltivati a cereali, oliveti allevamenti di bestiame. Il confine del territorio è segnato dal ruscello Gamonal a ovest, e dal ruscello Santa Marina, a est. 

Territorio
La Campiña
Estensione
126.00 Km²
Altitudine
133.00 m
Nº abitanti
5.281
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.