La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Marchena

328
3

Marchena, località monumentale dall’eredità andalusí

Visitare Marchena vuol dire viaggiare al passato dell’impressionante Al-Andalus. Tra campi di olivi e cereali si erge quest’antica città almohade, situata nel cuore della Campiña sivigliana. In lontananza avvisterai la torre della sua Chiesa di Santa María de la Mota, eretta sulla moschea che ospitava l’alcázar mussulmano. Chiamata Marshana dagli arabi, conserva ancora gran parte della cinta muraria, di cui spicca l’Arco de la Rosa, attuale tratto distintivo della località.

Passeggia per le sue vie signorili e ammira un patrimonio storico di valore inestimabile. In questa località ci sono bellissime case moresche, enormi mansioni e splendide chiese, come la Parrocchia di San Juan Bautista, dichiarata Bene di Interesse Culturale nel 1931.

Marchena è anche culla del flamenco, nota a livello internazionale grazie a Pepe Marchena, il padre delle “colombianas”. Inoltre, l’arte che sprizza la sua gente, famosa per il cante unico che rende unica la sua Settimana Santa, le saetas moleeras.

Un altro tesoro di questo paese è la gastronomia, influenzata dalla sua tradizione andalusí in piatti come la sangre encebollada con tomate (sangue con cipolla e pomodoro) o las espinacas con garbanzos (spinaci e ceci). Ma se c’è un prodotto davvero autoctono che devi assaggiare, questo è il mollete marchenero. Fai una buona colazione con questo pane tradizionale di Marchena che, accompagnato dall’olio d’oliva della zona, diventa una vera delizia per il palato. 


Come arrivare

Se arrivi in auto da Siviglia, puoi raggiungere Marchena attraverso l’A-92 prendendo l’uscita 49B all’altezza di Paradas. 

Marchena ha una stazione ferroviaria che ti permette di arrivare mediante la linea Siviglia-Malaga-Granada-Almería. Se scegli l'autobus, l’azienda Autocares Valenzuela ti offre diverse partenze giornaliere dalla Stazione del Prado di San Sebastián di Siviglia. 


Come muoversi

Cammina per le sue strade e scopri il valore del suo patrimonio storico. Se però non hai voglia di camminare tanto, puoi utilizzare l'autobus urbano e muoverti in tutta la località. Puoi anche fare trekking o cicloturismo nella zona naturale di questo bel comune della Campiña. 


Motivi per visitarla

  • Scopri il passato andalusì di Marchena attraverso un itinerario guidato nel quartiere della Mota e per le sue mura.
  • Passeggia nei giardini del Parco Isidro Arcenegui e contempla il monumento al cantaor flamenco, Pepe Marchena
  • Conosci le leggende di Marchena, come quella che ha dato il nome all’Arco de la Rosa. 
  • Fai colazione con il buonissimo mollete di Marchena in uno dei bar del paese. 
  • Se sei goloso, ti piaceranno le tortas de hoja realizzate artigianalmente dalle suore del Convento di San Andrés
  • Vivi la sua Settimana Santa e senti l’arte delle saetas moleeras presso la Puerta del Tiro.
  • Sei un appassionato di arte barocca? Nella chiesa di San Juan Bautista ci sono nove opere del grande pittore del Siglo de Oro, Francisco Zurbarán.


Cosa visitare 

Il centro storico di Marchena offre un grande valore patrimoniale. È dei pochi comuni della provincia a conservare la sua architettura araba. Il punto di partenza per visitare quest’importante città dell’Al-Andalus è l’Arco de la Rosa, l’emblema del paese. Si tratta della Puerta de Sevilla della cinta muraria che racchiude una bella leggenda sulla storia d’amore tra una principessa moresca e un cristiano. 

Per conoscere meglio la sua storia almohade puoi realizzare un itinerario guidato per la sua cinta muraria, un servizio offerto dal suo Ufficio Turismo. In questa visita passerai per la Puerta del Tiro che univa la città medievale con l’alcázar difensivo. È uno degli angoli più pittoreschi del paese. Qui durante la Settimana Santa si cantano le famose saetas moleeras di Marchena. A qualche metro troverai il tempio più antico, la Chiesa di Santa María de la Mota. Prima era una moschea all’interno della cinta muraria del castello arabo. 

Dirigiti ora verso la Plaza Marcelo Spínola e contempla la bellezza del quartiere di San Juan, con le sue case signorili e gli edifici con la croce dell’Ordine di Malta. In questa piazzetta si trova la Chiesa di San Juan Bautista, il cui interno ospita nove opere pittoriche del grande artista barocco, Francisco Zurbarán. Un vero gioiello per questa località. 

Se vuoi recuperare le forze, raggiungi la Plaza de San Andrés ed entra nel convento. Le suore mercedarias elaborano artigianalmente la torta de hoja, un dolce squisito di Marchena. Non andare via senza averlo assaggiato, ti piacerà. Prosegui il tuo itinerario per le vie storiche scoprendo i numerosi edifici religiosi e le mansioni nobiliari di questa località signorile. 

Concludi il tuo itinerario nel Parco Isidro Arcenegui, dove si erge la scultura al cantaor e creatore delle colombianas, Pepe Marchena. Riposati un po’ nei suoi bellissimi giardini e concludi la visita degustando la squisita gastronomia di Marchena in uno dei suoi bar o ristoranti. 


Luoghi da visitare

  1. Chiesa di San Juan Bautista
  2. Chiesa di San Miguel
  3. Chiesa San Sebastián
  4. Chiesa di Santa Isabél
  5. Chiesa di Santa María de la Mota
  6. Chiesa di Santo Domingo 
  7. Chiesa e Convento di San Agustín
  8. Puerta de Morón
  9. Puerta de Sevilla (Arco de la Rosa)
  10. Museo di Zurbarán, Oreficeria e Ricami
  11. Museo Lorenzo Coullaut Valera
  12. Tiro di Santa María
  13. Casa del Ave María
  14. Convento Purísima Concepción
  15. Convento di San Andrés
  16. Cappella della Milagrosa
  17. Chiesa di Santa Clara
  18. Cappella della Vera Cruz
  19. San Pedro Mártir
  20. Casinò di Marchena
  21. Casa Hogar
  22. Casa Fábrica
  23. Ronda de la Alcazaba
  24. Resti del Palazzo Ducale
  25. Centro di Interpretazione del Fiume Corbones


Dintorni

Marchena si trova a 63 chilometri da Siviglia, situata nella Valle del Guadalquivir, all’interno del territorio di La Campiña. I suoi campi dedicati alla coltivazione dell’olivo e dei cereali sono irrigati dal fiume Corbones.

Territorio
La Campiña
Estensione
378.00 Km²
Altitudine
130.00 m
Nº abitanti
19.580
Download
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.