Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Palazzo di Orleans

88
0

Palazzo degli Infanti di Orleans e Borbón: Costruito nel XVI secolo su un’antica casa-mulino e restaurata nel XIX secolo. Si trova nel centro del paese e il suo restauro, al quale parteciparono architetti francesi, ha mantenuto l’interpretazione della casa rurale tradizionale andalusa, con il concetto decorativo di influenze francesi.

Il palazzo si può dividere in tre grandi aree:

  • Portico d’ingresso: decorato con palme e con un’interessante cancello decorato con gigli e altri motivi di carattere regio.
  • Casa-palazzo: la sua facciata principale, di fronte al giardino d’ingresso, presenta un aspetto semplice e rurale. Nei suoi due piani troviamo una serie di vani interrotti dalla porta principale dell’ingresso, sulla quale si apre un balcone con parapetto in ferro. Conserva i muri bianchi e spicca il battiscopa di color indaco.
  • Tra la decorazione della casa-palazzo si possono distinguere diversi elementi appartenenti all’anteriore costruzione dei Zúñiga. La decorazione generale evoca lo stile cortigiano francese. Da segnalare le scale, situate in un angolo del patio, con tetto decorato da motivi araldici e greche.
  • I suoi giardini, nei quali si conservano caratteristiche della tradizione andalusa con la presenza di aree di alberi da frutta tra le siepi rifilate e piante ornamentali, rientrano nell’estetica romantica e assomigliano a quelli della residenza dei Montpensier di Siviglia, il palazzo di San Telmo.

A Villamanrique de la Condesa, il palazzo di Orleans ha svolto un ruolo importante nello sviluppo e nella configurazione urbana fino al punto di influire sul nome del municipio stesso. Fu inoltre punto di partenza per la rivitalizzazione economica e demografica di un nucleo molto ridotto prima della sua costruzione.

Oggi è proprietà degli Infanti di Orleans e Borbón, parenti stretti di Juan Carlos I di Spagna.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.