Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Palazzo e giardini di La Buhaira

820
0

Le origini di questi giardini risalgono al regno di Al-Mutamid, famoso monarca del regno di Taifa di Siviglia; il loro nome deriva dal nome della laguna locale, “al-buhayra”; qui sarebbero stati situati dei giardini destinati allo svago e più tardi, su commissione di Abu Yacub Yusuf sarebbero stati ampliati con migliaia di olivi, vigne, frutteti e palmeti. Nei seguenti secoli, la zona sarebbe passata da quest'epoca di splendore a uno stato di totale rovina e sarebbe stata rimboscata solo nel XVI secolo.

Dopo un secondo periodo di decadenza, risorse verso la fine del XIX secolo, quando vennero distrutti gli ultimi resti del palazzo musulmano e fu costruito l'edificio regionalista esistente al suo interno. Tuttavia, la pressione urbanistica del secolo scorso si rese talmente impellente, che le autorità locali decisero di recuperarne l'uso storico e ciò permise di formulare un progetto abbastanza insolito nell'ambiente cittadino. I giardini vennero inaugurati parzialmente nel 1999; in tale occasione vennero realizzate opere di valorizzazione dei reperti islamici rimasti e vennero integrati dei giardini in stile musulmano. 

Tuttavia, il terreno originario, di fronte alla necessità di apertura dell'omonima grande via di comunicazione, destinata a unire due grandi arterie di comunicazione della città, Euduardo Dato e Ramón y Cajal venne divisa in due, costringendo a suddividere i giardini in due zone differenti tra le quali passa la strada di nuova apertura.

I giardini restarono dunque disposti in due aree. Da un lato c'è il Giardino del Palazzo, strutturato secondo un ordine in cui si combinano organico e geometrico, e dall’altro c’è una seconda area, nota come Giardino della Storia.

Questo complesso, dichiarato Sito di interesse culturale, ospita le rovine del Palazzo della Buhaira, la Alberca (piscina), il portale di Las Amenas, la porta di San Agustín, la via Nuova e il portale di Tejaroz.
Attualmente è un centro sociale in cui si svolgono le serate estive di Palazzo Buhaira, rassegna di rappresentazioni teatrali e liriche che si svolge nel mese di luglio.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.