turismo activo

Turismo attivo

Sfida te stesso in un ambiente naturale senza pari

Itinerario Nordic Walking: Vado del Quema

62
6

Dalla piazza del municipio di Villamanrique de la Condesa, percorreremo Calle Sor María del Coro fino a raggiungere un incrocio con la strada statale, che attraverseremo procedendo diritto, seguendo il segnal che indica Corredor Verde. In seguito troveremo l'incrocio tra la Cañada de Los Isleños e la Cañada de La Marisma Gallega.

A partire da questo punto abbiamo due opzioni. L'opzione 1 è un percorso circolare. Giunti all'incrocio, proseguiamo diritti per circa 300 metri fino ad arrivare al ponte sul Guadiamar; poco dopo averlo attraversato, potremo visitare il famoso guado denominato Vado del Quema. Visitato il guado ritorneremo sui nostri passi per raggiungere nuovamente all'incrocio, seguendo la direzione del cammino di transumanza di La Marisma Gallega. Poco prima di attraversare un torrente, gireremo a destra lungo un sentiero che si biforca per eludere pozzanghere e lentischi fino a raggiungere la Vereda de Los Labradores e Torrejones; proseguiremo in senso rettilineo su questo cammino che ci riconduce direttamente a Villamanrique, passando tra piccole fattorie e case.

L'opzione 2 propone che dopo la visita del guado denominato Vado del Quema, si prosegua lungo il cammino di transumanza denominato “Los Isleños” fino a trovare un incrocio poco prima di una fattoria, all'altezza di una sorgente longitudinale. Svolteremo a destra all'incrocio, verso La Dehesa de Abajo. Dopo aver attraversato un piccolo guado avremo alla nostra sinistra la prateria denominata Dehesa Tornero e alla nostra destra l'azienda agricola La Tiesa.

Sul punto di confine finale dell'azienda agricola ci si addentra in una fitta pineta di pini stagionati, dal rigoglioso sottobosco costituito da lentischi e olivastri, denominata Pinares de Aznalcázar. A partire da questo punto il nostro percorso assume una forma sinuosa e nell'attraversamento della pineta è costeggiato da numerose aree attrezzate per il riposo e lo svago. Dopo aver superato un paio di incroci, la pineta si apre in una radura presso il torrente Majalberraque, accanto al quale è situata un'area di sosta che rappresenta la fine del nostro percorso.

Percorso circolare. Nella versione più breve, inizia e finisce nel comune di Villamanrique. La possibilità di estendere l'itinerario con la visita della grande pineta di Aznalcázar è ben segnalata e non presenta grandi pendenze o terreno scosceso.

URL Pianificatore di itinerari
Categoria
Tracciato
Difficoltà
Lunghezza
26.00Km

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.