Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Eremo di Nostra Signora di Cuatrovitas

140
1

Fu dichiarato Monumento di Interesse Culturale nel 1931. L'attuale Eremo di Nostra Signora di Cuatrovitas o Cuatrohabitan sorge su un'antica moschea almohadi, di cui rimane solo il minareto, che si adattò al culto cristiano dopo la Riconquista.

È un Eremo di medie proporzioni, in cui spiccano, come elementi verticali, la copertura a due spioventi, il campanile a vela e il campanile che riutilizza un antico minareto di una moschea rurale.

La facciata principale è preceduta da un portico con tre archi a tutto sesto ribassati su pilastri. Su entrambi i lati compaiono le facciate principali degli edifici annessi. Le facciate laterali corrispondono ai fabbricati annessi alle due navate laterali.

L'accesso all'Eremo avviene attraverso un portale nella facciata principale, preceduto dal portico destinato al riposo dei pellegrini. È di proporzioni semplici e si articola attorno ad un vano architravato, sormontato da un arco ribassato, fiancheggiato da larghe lesene piatte.

Il complesso presenta una caratteristica che lo differenzia dagli altri Eremi della regione, vale a dire, il suo orientamento. Contrariamente al tipico orientamento degli edifici cristiani verso est, l'Eremo di Cuatrovitas è orientato a nord, dimostrando l’adattamento da antica moschea a tempio cristiano, essendo usuale cambiare l'orientamento degli edifici quando venivano cristianizzati. Questo riutilizzo dell'edificio è provato anche dalla torre separata, che sarebbe servita da minareto.

Oltre all'Eremo e alla torre, la zona di Cuatrovitas è un importante giacimento di ceramiche e strutture architettoniche. Attualmente, custodisce al suo interno l'Immagine della Vergine di Cuatrovitas, patrona di Bollullos e della corporazione delle olive da tavola dell’Aljarafe.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.