Romerías

Siviglia ti fa innamorare

La Torre del Oro è una torre di difesa del XIII secolo dalla quale veniva tesa una grossa catena che aveva la funzione di impedire il passaggio delle imbarcazioni nemiche.

Questa chiesa combina l'architettura islamica con l'arte gotica portata dai conquistatori cristiani provenienti dalla Castiglia. La facciata principale risale alla seconda metà del XIII secolo e su di essa spicca l'eccezionale portale scolpito in pietra e costituito da arco a sesto acuto dagli archivolti con modanatura.

Le Muraglie Hins-Alfaray sono una delle principali vestigia della popolazione islamica, che si insediò in questo territorio nel XII secolo, durante il periodo almohadi. Si trattava di un recinto fortificato, un circuito di muraglie che circondavano la torre di vedetta principale e che servivano a difendere l'insediamento.
 

Costruzione difensiva di epoca musulmana, situata vicino al km. 7 della strada SE-140, da Peñaflor a La Puebla de los Infantes. Si situa cronologicamente nel periodo almohadi, nel XII secolo.

La Chiesa di Nostra Signora della Oliva fu costruita ai tempi di Alfonso X il Saggio, nella seconda metà del XIII secolo, ed ampliata nel XV, XVI e XVIII secolo. Si compone di tre navate a cinque sezioni, divise da pilastri, con archi a ferro di cavallo ogivali.

Sul terreno attualmente occupato dalla parrocchia venne eretta la prima fortezza musulmana, in epoca almohade, di cui oggi si conserva solamente un frammento di muro situato vicino all’abside del tempio, su cui si apre un arco moresco inquadrato in un ornamento alfiz.

Si tratta di un castello di origine musulmana, probabilmente almohadi1 o addirittura precedente, che fu trasformato e adattato tra i secoli XV e XVI come residenza per i signori di Fuentes.