Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Casa degli Anziani di San Ferdinando e Santa Elisa

66
2

La Casa di Riposo per Anziani di San Ferdinando e Santa Elisa iniziò ad edificarsi nel 1929, secondo i progetti dell'architetto Vicente Traver Tomás, autore di edifici importanti come il Teatro Lope de Vega e il Colonnato del Parco di Maria Luisa a Siviglia. Fu commissionato come opera benefica dai fondatori, Elisa Basagoiti López e Fernando Ruiz Ramos, e fu completato nel 1931, costituendo un complesso urbanistico isolato, circondato da giardini.

Il portale principale è chiuso da un elegante cancello circolare e si passa al giardino attraverso tre artistici cancelli. All'edificio si accede da una scalinata in pietra che conduce ad una galleria chiusa da vetri e sorretta da colonne toscane in marmo rosa e nero.

La cappella costituisce l'asse centrale dell'intero edificio e vi abbondano artistiche vetrate policrome ed eccellenti affreschi, copie di quelli di Murillo esistenti nell’Ospedale della Carità di Siviglia ed eseguiti dal pittore Rafael Blas Rodríguez. Ha anche un altare maggiore la cui parte frontale è stata scolpita e levigata in marmo rosa dall'autore Francisco Ruiz.
Il tabernacolo in argento sterling con dei magnifici rilievi è stato realizzato a Siviglia. È un'opera straordinaria del famoso orefice Fernando Marmolejo Camargo.

La navata è coperta da volta a mezza botte e nella zona della testata presenta una cupola semisferica con lanterna. Su entrambi i lati delle cappelle si aprono due navate simmetriche che ospitano le dependance della casa, piastrellate con ceramica di Talavera.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.