Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Arco della Pescheria

83
0

Porta di origine islamica, dichiarata Bene di Interesse Culturale.

Dichiarata Bene di Interesse Culturale nel 1985, è confermata l'origine islamica e, più precisamente, almohadi, della cosiddetta Puerta del Arquillo (“Porta dell’Arco”). Questa struttura sarebbe stata legata militarmente al resto della recinzione islamica, nonché alla vicina Mota del Alcázar.

Si trattava di una porta di ingresso all'interno del recinto murato di tipo Torre-Porta con asse a gomito con doppia torsione prima a sinistra e poi a destra. L'accesso al suo interno doveva avvenire dal cosiddetto Transito 1, la cui facciata era perpendicolare al muraglione, obbligando chiunque volesse entrare a mostrare il fianco destro.

Per entrare all'interno di questa fortezza bisognava oltrepassare questa prima porta, che era difesa su tre dei suoi quattro possibili fianchi. Dopo aver svoltato ad angolo retto a destra e superato il Transito 2, si accedeva all’interno della medina. Una peculiarità è la sua ubicazione immediatamente di fronte a una torsione ad angolo retto della recinzione, che riparava maggiormente l’accesso.

L'attuale aspetto esterno, nonché il sistema di porte ad accesso diretto, è dovuto alla grande ristrutturazione che portò alla costruzione del granaio comunale al piano superiore, probabilmente nel XVIII secolo. L'ultima grande operazione sull’immobile venne eseguita alla fine del XIX secolo o inizi XX secolo, con la costruzione degli edifici annessi e il trasferimento della stazione di Guardia Civil.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.