Peregrinos

Itinerari consigliati

Una proposta di intrattenimento e cultura unica e speciale: ti consigliamo un itinerario

Coniugando eredità storica e tradizione attraverso gli itinerari per i Castelli della Provincia di Siviglia

185
0

Fin dall’epoca musulmana, la difesa di Al-Ándalus era un obiettivo primario, per cui si eressero castelli in fortificazioni situate in luoghi strategici. La maggior parte di essi ha alle spalle più di sei secoli. Testimoni del Medioevo, furono innalzati dal popolo arabo per difendersi dai cristiani che lottavano per la Reconquista. Queste fortezze o castelli sono giunti ai giorni nostri come vivi testimoni di quell’epoca appassionante. 

I vari itinerari suggeriti per i Castelli della provincia di Siviglia svelano la preziosa eredità architettonica e storica di questi gioielli custoditi da numerosi comuni della provincia, che, secoli addietro, furono luogo d’incontro di culture, centri di commercio e trasmissione del sapere, nonché baluardi difensivi, ereditati dal recente passato musulmano, restaurati o ricostruiti, in taluni casi, dopo la riconquista cristiana.

L’itinerario ci porterà, così, a scoprire i fronti difensivi noti come “Banda gallega”, lungo il nord della provincia, atta a contenere qualunque incursione nella stessa dal Regno del Portogallo, nonché la “Banda morisca”, nella parte sud del territorio, che difendeva la frontiera con il Regno dei Nasridi. 

Per conoscere tutto ciò che offre la provincia di Siviglia in relazione a questa tematica, si propongono quattro diversi itinerari, geograficamente vicini e collegati ai due fronti difensivi sopracitati, la “banda gallega” e la “banda morisca”. 

Usufruisci di questa iniziativa, che coniuga la scoperta di questa interessante eredità architettonica e storica alla tradizione, all'idiosincrasia e alle caratteristiche peculiari dei nostri Comuni.


ITINERARIO: Secondo itinerario appartenente alla “banda morisca” 


Castello della Luna

Si trova a sud del Comune di Mairena del Alcor e del centro storico. Il Castello di Mairena fu costruito sfruttando una torre araba chiamata Mairena, che fu assegnata all'ordine di Calatrava nella distribuzione di Siviglia del 1253. Per la sua morfologia, la fortezza è considerata una delle prime costruzioni dedite alla difesa di artiglieria. Sono abbastanza ben conservati alcuni torrioni e parte della muraglia.


Castello di Marchenilla

Sulla scarpata de Los Alcores, vicino alla strada che collega Alcalá de Guadaíra alla Campiña del Guadaíra e alla Sierra di Morón, sorge un castello di epoca andalusí. Nei suoi inizi, Marchenilla fu uno sfruttamento agricolo utilizzato dagli arabi durante l'occupazione. Tuttavia, le invasioni dei Merinidi nelle terre riconquistate dai cristiani li convinsero a costruire un castello a scopo difensivo.

Attualmente, il castello assomiglia a un cortijo sivigliano con torre e muraglia, motivo per cui è denominato "cortijo fortificato", ed è un monumento di proprietà privata.


Castello del Gandul 

È situato nella antica città di Gandul, nell'attuale territorio del Comune di Alcalá de Guadaíra, a 6 km dal centro abitato in direzione della città di Arahal. L'origine dell'insediamento potrebbe essere stato un piccolo nucleo di popolazione nella vicina città esistente nella Mesa de Gandul dalla fine del III millennio a.C. fino all’epoca tardo-romana. Il castello, di cui rimane solamente una torre, domina la zona disabitata dall'alto della scarpata, sul palazzo di Gandul. Il suo aspetto è il risultato di una mescolanza di fasi costruttive.


Castello Medievale di Alcalá de Guadaira

Situato in un altopiano sul fiume Guadaíra, il Castello Medievale di Alcalá de Guadaíra si trova all'estremità occidentale del paese di Alcalá. Insieme al fiume Guadaíra, il castello di Alcalá de Guadaíra è probabilmente uno dei simboli identitari che meglio rappresentano la località di Alcalá de Guadaíra. È il germe storico della popolazione, che, dal suo interno, si è espansa nei secoli fino a conformare gli attuali confini cittadini.

La sua costruzione fu realizzata sotto la dominazione musulmana, nei secoli XI e XII, sebbene fu con la riconquista di Ferdinando III che acquisì la sua configurazione definitiva.


Castello di Morón de la Frontera

Su una collina di quota 300 m, situata nello stesso centro del paese, sorgono i ruderi di un castello medievale dichiarato Bene di Interesse Culturale. È il più antico vestigium architettonico di Morón de la Frontera e gli elementi che di esso si conservano risalgono al Medioevo.


Castello di Osuna

I resti del castello sono situati su un altopiano che domina la località, ad est della stessa. Accanto ad essi si trova la Collegiata, fondata dai duchi di Osuna. I resti della fortezza sono di origine araba. Un muraglione e due torri sono tutto ciò che rimane.

Punti di interesse
[{"title":"Castello di Luna e Parco dell\u2019Olivar","url":"\/it\/cosa-vedere-e-cosa-fare\/patrimonio\/monumenti\/castello-di-luna-e-parco-dellolivar","lat":"37.372408156105","lng":"-5.7450771331787"},{"title":"Complesso di El Gandul","url":"\/it\/cosa-vedere-e-cosa-fare\/patrimonio\/monumenti\/complesso-di-el-gandul","lat":"37.322053739961","lng":"-5.8116256141011"},{"title":"Castello di Alcal\u00e1","url":"\/it\/cosa-vedere-e-cosa-fare\/patrimonio\/monumenti\/castello-di-alcala","lat":"37.335356115161","lng":"-5.8547539351031"},{"title":"Castello Medioevale","url":"\/it\/cosa-vedere-e-cosa-fare\/patrimonio\/monumenti\/castello-medioevale-0","lat":"37.12024759","lng":"-5.448850759"},{"title":"Castillo de Osuna","lat":"37.237103636719","lng":"-5.0981622250085"}]

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.