La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Mairena del Alcor

315
3

Mairena del Alcor: flamenco, tradizione e storia

Visita Mairena del Alcor, tra Los Alcores e La Campiña sivigliana, dove il flamenco, le tradizioni e il suo ricco patrimonio fanno parte della personalità dei suoi abitanti. Un paese che vive le sue feste (Epifania, Carnevale, Settimana Santa, Fiera o Pellegrinaggio) con devozione e allegria.

Questa località è culla di uno dei grandi cantaores della storia del flamenco, Antonio Mairena. In sua memoria, si tiene ogni anno un festival del cante jondo, riferimento nel flamenco spagnolo. Perché qui si protegge e si promuove quest’arte, radice della sua cultura e delle sue tradizioni. 

E lo stesso vale per la sua fiera, dichiarata di Interesse Turistico poiché è la più antica dell’Andalusia, oltre ad essere la prima nel calendario delle fiere. È infatti già dal Medioevo che i suoi abitanti vivevano con entusiasmo la tradizionale fiera del bestiame, origine dell’attuale Fiera di Mairena del Alcor, grazie a una concessione del re Giovanni II di Castiglia a Pedro Ponce de León.  

Ti affascinerà inoltre passeggiare per il suo centro urbano e trovare monumenti significativi nella storia di questo paese come il castello, la Casa Palazzo dei Duchi di Arcos e la Chiesa di Santa María de la Asunción

E, naturalmente, degusterai la sua squisita gastronomia, nella quale non manca mai il prodotto locale, l’arancia, o il suo “sopeao”, il piatto che una volta si preparavano come pranzo i lavoratori agricoli.

Ricorda: flamenco, tradizione e storia ti aspettano a Mairena del Alcor. 


Come arrivare

Se arrivi in auto da Siviglia, puoi prendere la superstrada A-92. All’altezza di Alcalá de Guadaíra, prendi l’uscita 12A verso l’A-392 fino ad arrivare a destinazione. 

Un’altra opzione è prendere la superstrada A-4 e poi l’uscita 521 verso la strada A-8025, la quale ti porterà a destinazione. 

In questa località non c’è una stazione ferroviaria, ma puoi prendere la linea dell’autobus M-126 della rete di trasporti che offre la città di Siviglia. 


Come muoversi

La cosa migliore è passeggiare per le vie di Mairena del Alcor e scoprire il suo bellissimo patrimonio monumentale. Se preferisci, utilizza l’autobus urbano per conoscere la località. 

Puoi anche portarti la bicicletta e percorrere i suoi dintorni, con itinerari che danno alla Vega.


Motivi per visitarla

  • Visita il castello di Luna e scopri al suo interno la Casa Museo Bonsor, nella quale imparerai molte cose sulla storia di questa località.  
  • Addentrati nelle strette vie del centro storico e conosci l'angolo più pittoresco del paese, la Calle del Arco. Qui ammirerai una bellissima fotografia, con la torre della chiesa sul fondo.  
  • Visita la Cappella del Cristo de la Cárcel, la cui immagine è molto venerata dagli abitanti. Ma se vuoi conoscere la sua leggenda, allora devi dirigerti al numero civico sette della Calle Ancha. Lì troverai una piastrella con la sua particolare storia. 
  • Devi vivere la Fiera di aprile di Mairena del Alcor, è la più antica dell’Andalusia. Dichiarata di Interesse Turistico dell’Andalusia. Si svolge sempre qualche giorno prima di quella di Siviglia.
  • Qui passarono da Washington Irving a Estébanez Calderdón, il quale dichiarò che qui si dettava la moda del modo di vestire andaluso.
  • Se sei un appassionato del flamenco, a settembre vieni al Festival de Cante Jondo Antonio Mairena. È uno dei più importanti della Spagna. 
  • Se vieni a marzo, non perderti le processioni del Cristo de la Cárcel. L’11 viene portato dalla sua cappella alla Chiesa maggiore e il 18 fa ritorno alla sua cappella. È una delle processioni più emozionanti della provincia sivigliana. Tutti gli assistenti restano in assoluto silenzio. Esce in processione per le sue vie questa santa tela con penitenti con grilletes (i ‘grillos’), candele e l’illuminazione pubblica si spegne.
  • Scopri la “Villa del Conocimiento y las Artes”, dove si trova la biblioteca pubblica di José Manuel Lara, con un fondo documentale di 90.000 esemplari. La Sala Fabiola accoglie oltre 30.000 titoli della biblioteca della Fondazione José Manuel Lara. C’è una seconda biblioteca pubblica, Consuelo García Píriz, la quale prende il nome dalla vedova di Lara Bosch e che è sostenuta dalla Fondazione José Manuel Lara.
  • Assaggia piatti tipici come il coniglio in salsa o il sopeao. E come dessert, l’arancia di Mairena del Alcor. 
  • Vieni a conoscere la Settimana Santa e l’Uccisione di Giuda, durante la quale si brucia un bambolotto di paglia. Una tradizione della Domenica di Pasqua che mette fine alla settimana di passione. 


Cosa visitare 

Inizia la tua visita dalla Calle Real, una delle più antiche del paese. Qui si trova la Casa Palazzo dei Duchi di Arcos, un edificio del XV secolo.. Passeggia nel suo patio signorile, che accoglie ogni mese di settembre il Festival e Concorso di Cante Jondo Antonio Mairena. 

A pochi metri da questo palazzo troviamo la Chiesa Maggiore Santa María de la Asunción, di origine gotica. Tra le sue opere d’arte, conserva un calice del XVIII secolo e un quadro della Madonna di Guadalupe realizzato da Juan Correa, artista barocco messicano. Ospita anche la Confraternita del Cristo de las Ánimas del Purgatorio, unica nella provincia.

Sali ora al Castello di Luna, com’è noto tra gli abitanti. Ti sorprenderanno la sua grandezza e i suoi giardini. Inoltre, all’interno si trova il Museo di Jorge Bonsor, pittore e archeologo anglo-francese che comprò il castello nel 1902 trasformandolo in sua residenza. Vedrai i resti archeologici scoperti nel Parco Olivar del Castillo. Questo spazio funse da cava per la costruzione del castello. Oggi è stato abilitato come bio-aula, archeodromo e particolare albergo di insetti. Il panorama dal Castello alla Vega è incredibile.

Nella tua visita turistica, troverai anche altri angoli architettonici caratteristici di questo paese, come la Fontana di Alconchel, che una volta riforniva d’acqua gli abitanti, o la Calle del Arco. Quest’ultima è adiacente alla Calle Ancha ed è un simbolo della località perché rappresenta un angolo pittoresco. Concludi la visita in Plaza de las Flores, dove si trova il Comune, il Gruppo Flamenco e la Cappella del Cristo de la Cárcel. Qui si venera il “Señor de Mairena”, rappresentato su una tela. L’immagine originale, del XVI secolo, venne bruciata all’inizio della Guerra Civile. Informati sulla leggenda di questo quadro. È molto interessante. Puoi leggerla su una piastrella al numero civico sette della Calle Ancha.

Altri edifici religiosi importanti di Mairena del Alcor sono la Cappella dell’Inmaculada, nella zona nota come la Barriada, o l’Eremo di San Sebastián, tempio gotico mudéjar, casa della Patrona di Mairena, la Virgen de los Remedios, in onore alla quale si celebra il pellegrinaggio alla fine di settembre.

Lascia a sinistra l’Eremo di San Sebastián e sali lungo la via San Fernando (meglio noto come Calle Mesones). Arriverai così al Paseo, dove si celebrava la fiera fino all’inizio degli anni ‘80. 

Proseguendo arriverai al monumento a Cervantes, il quale nominò questa località nella sua opera “El coloquio de los perros”. Un’altra scultura dell’artista locale Antonio Gavira Alba.

Se continui a camminare, arriverai presto all’attuale Recinto Ferial, nei dintorni del paese. Lì troverai il monumento all’antica Fiera, con una coppia a cavallo e con l’abito tradizionale del XIX secolo. Cerca qualcuno del posto e fatti raccontare cosa bisogna toccare al cavallo per tornare alla Fiera.

Infine, realizza un’escursione lungo i sentieri presenti in paese. Ricorda che nel suo comune passa anche la Vía Verde de los Alcores, che collega Carmona ad Alcalá de Guadaira.

 
Luoghi da visitare

  1. Il castello di Luna
  2. Parco Olivar del Castillo
  3. Casa Palazzo dei Duchi di Arcos
  4. Ponte sul ruscello Salado
  5. Fonte di Alconchel
  6. Arco Mudéjar
  7. Chiesa di Santa María de la Asunción 
  8. Cappella del Cristo de la Cárcel 
  9. Eremo di San Sebastián
  10. Parco Tierno Galván e monumento alla Fiera antica
  11. Cappella dell’Inmaculada


Dintorni

Mairena del Alcor si trova a 26 chilometri da Siviglia, nel territorio turistico di La Campiña. Il suo territorio comunale forma parte della Vega de los Alcores, e nella sua zona passa la Vía Verde di Los Alcores, che collega Alcalá de Guadaíra a Carmona.

Territorio
La Campiña
Estensione
69.00 Km²
Altitudine
126.00 m
Nº abitanti
23.473

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.