Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Santa María de la Asunción

141
3

La Chiesa di Santa María de la Asunción conserva ancora tracce della sua origine gotica mudéjar nonostante le molteplici aggiunte e trasformazioni di cui è stata oggetto fino a oggi. La sua origine risale al XIV-XV secolo, coincidendo con l’inizio del dominio dei Ponce de León a Mairena. Tra gli oggetti conservati nella sacrestia segnaliamo un calice rinnovato a Manila nel 1787, donato insieme a un quadro della Madonna di Guadalupe realizzato da Juan Correa, noto pittore messicano del barocco novoispanico.

L’assalto del 19 luglio 1936 provocò numerosi danni e perdite al patrimonio della chiesa. Alla perdita di tele e immagini si unì la distruzione parziale del retablo dell’altare maggiore che venne ricostruito con frammenti dorati donati dagli abitanti, fino al suo restauro definitivo nel XXI secolo. Nell’attico si venera San Bartolomeo, patrono della località, la cui processione si tiene il 24 agosto, giorno della conquista di Mairena da parte di Ferdinando III nel XIII secolo.

La parrocchia accoglie anche, tra le altre, la Real y Muy Antigua Hermandad del Santísimo Cristo de las Ánimas Benditas del Purgatorio, unica nella provincia, la quale conserva ancora il coro di Campanilleros che percorre le sue vie a novembre.

Orario

Da lunedì a sabato alle 19:00

Domenica 11:00 e 19:00

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.