ROCÍO-El Viso del Alcor

Siviglia ti fa innamorare

L'antico tempio parrocchiale di Santa María Magdalena venne presumibilmente eretto su di un'antica moschea. Ai tempi del re Pietro I, venne ricostruita dopo i danni subiti a causa del forte terremoto del 1355 in stile gotico-mudéjar, simile a quello di altre chiese della città. 

La Chiesa di San Martín, risalente al XV secolo, è uno dei templi più antichi della città, nella cui costruzione si ritiene che vi sia intervenuto Alonso Rodríguez, Capomastro della Cattedrale di Siviglia.

Le sue caratteristiche costruttive rispondono a quelle delle chiese parrocchiali sivigliane del XIV secolo, in stile gotico-mudéjar, ed è tra quelle meno trasformate di questo gruppo, nonostante le vicissitudini subite dall'edificio nel tempo.

Su un'antica moschea califfale (ex basilica romana), che oggi conserva il suo patio di aranci, fu costruita una chiesa medievale che venne poi trasformata negli ultimi decenni del XVII secolo.

La chiesa di San Vicente Mártir fu costruita tra il 1703 e il 1711 a spese di Francisco José de la Plata y Ovando, cavaliere dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme e commendatore di Tocina, sull’antico terreno di una chiesa e di un ospedale.

La Collegiata di Osuna è un gioiello architettonico del Rinascimento. Fu fondata da Juan Téllez Girón, IV Conte di Ureña. Sostituì la vecchia chiesa parrocchiale medievale e, oggi, non sappiamo con esattezza chi furono gli architetti.

Dichiarata B.I.C. 2001

La chiesa di Santa Maria la Mayor, che ospita anche il Museo di Arte Sacra di Estepa, si trova sul colle di San Cristóbal, circondata dalle mura del Castello di Estepa, accanto al Convento di Santa Clara e al Convento di San Francesco.