La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Bormujos

310
11

Bormujos, nel cuore dell’Aljarafe

A Bormujos ti attende una grande offerta turistica, sia se sei alla ricerca di divertimento, natura e cultura, sia se preferisci lo svago gastronomico. Dispone di una importante zona commerciale a ridosso della superstrada Siviglia-Huelva. Una ubicazione favorevole che ha agevolato la sua rapida crescita, essendo stata scelta come città dormitorio per la qualità di vita che offre. 

Nell’area metropolitana di Siviglia e nel cuore dell’Aljarafe, Bormujos è una destinazione ideale per godere della tranquillità del paese, contemporaneamente ai vantaggi della città. Le sue origini risalgono ad una alquería araba, pertanto, troverai le vestigia della sua storia nel suo ricco patrimonio culturale. Da non perdere le famose aziende olivicole che, all’epoca, portarono ricchezza al paese. 

Per godere della natura, hai a disposizione ampie zone verdi, nelle quali respirare l’aria fresca dell’Aljarafe. Spiccano il Parco dei Pioppi e la Passeggiata Botanica, un giardino interattivo con orme di dinosauri, dolmen e un obelisco, tra gli altri elementi storici. Inoltre, a Bormujos puoi percorrere vari itinerari di trekking per il suo paraggio naturale e per il Fiume Pudio

E se ti interessa la buona gastronomia, qui potrai degustarla: il menudo (trippa), la caldereta (stufato), il risotto alla pernice, la zuppa di pomodoro e la ‘ropa vieja’, sono alcuni dei piatti tipici di Bormujos. E da buona località dell’Aljarafe, il mosto è la bevanda per eccellenza. 

Infine, le sue feste ti affascineranno. Dalle veglie di Santiago e Sant’Anna, passando per la fiera d’agosto, fino alla festa del patrono, San Domenico di Silos, a dicembre, con l’esibizione del centenario coro dei campanari. E naturalmente, a maggio, il pellegrinaggio all’Eremo del Rocío continua ad essere la festa più tradizionale. 

Sapevi tutte queste cose su Bormujos? Vieni e vivile. 


Come arrivare

Se vai in auto da Siviglia devi prendere la superstrada A-49 in direzione Huelva. Prendi l’uscita 3 per la A-474 e arriverai a destinazione. 

Puoi prendere anche la Metro nel capoluogo e scendere alla fermata Metromar di Mairena del Aljarafe, per poi prendere la linea circolare di autobus M-101 o un taxi fino a Bormujos. E se preferisci viaggiare in autobus, dalla Stazione di Plaza de Armas prendi la linea M-163. 


Come muoversi

Puoi camminare, andare in bicicletta o in taxi. Puoi anche visitare i paesi limitrofi in autobus. La linea M-101 è quella circolare dell’Aljarafe e collega Bormujos, Mairena del Aljarafe, San Juan de Aznalfarache, Tomares e Castilleja de la Cuesta. 


Perché visitarla

  • Visita le aziende olivicole tuttora esistenti per scoprire il passato di Bormujos. 
  • Sai com’è fatta un’orma di dinosauro? Lungo la Passeggiata Botanica potrai toccarla, oltre a vedere dolmen, un obelisco e altri elementi storici. 
  • Se sei goloso, prova i dolci artigianali delle monache domenicane del Convento di Santa Maria La Reale. Vorrai fare il bis.
  • Non perderti le bellissime “infiorate” di sale e segatura per le vie di Bormujos durante la festività del Corpus Domini. 
  • Se vuoi regalarti una giornata di shopping e svago, a Bormujos hai a disposizione un centro ricreativo e due centri commerciali. 
  • Intraprendi un percorso lungo le rive del Fiume Pudio, attraversa il ponte romano e riposati nell’area pic-nic. 
  • Non puoi non provare il mosto locale e il vino d’arancia, liquori tipici del luogo.


Cosa visitare

Inizia la tua visita dal centro abitato, da Plaza de la Iglesia, ed entra nella Chiesa dell’Incarnazione. È una chiesa di fine Medioevo, successivamente ristrutturata. Sull’altare, di grande valore patrimoniale, troneggia la patrona, la Madonna dell’incarnazione, e in una delle cappelle si trova il patrono, San Domenico di Silos. 

Recati, ora, in Plaza de la Cruz, dove troverai la croce del tabernacolo, importante simbolo del paese. Da qui, ti proponiamo un itinerario per le aziende olivicole, alla periferia di Bormujos. Inizia, per esempio, dalla hacienda di Belén; attualmente i suoi locali sono comunali. È caratteristica perché, in uno degli angoli, c’è un cannone. Fu collocato anticamente dal proprietario per evitare l’usura di quest’angolo a causa dell’attrito delle carrozze. 

Un’altra è la hacienda di Marchalomar, originariamente una alquería musulmana. Proprietà privata, si caratterizza per la torre della colombaia e per l’arco d’ingresso, decorato con una catena. Questa simboleggia la visita del re Alfonso III, il quale era solito mantenere i rapporti con il proprietario di un’altra hacienda, quella di Nostra Signora del Rosario. Non è stata ancora riabilitata, fu una delle maggiori produttrici d’olio di tutto l’Aljarafe. Tanto che vi arrivò il primo trattore dell’Andalusia. Puoi proseguire con le altre haciendas, quella di Valencinilla del Hoyo e Cristo de la Mata

Sempre in periferia, c’è un luogo molto amato dalla cittadinanza, il Convento di Santa Maria la Reale. Tra le sue opere troverai un’immagine di San Giovanni Battista, realizzata dall’artista barocco Juan de Mesa. E non dimenticare di provare gli squisiti dolci elaborati dalle suore di questa località. 

Per concludere, concediti una pausa di relax nella zona commerciale di Bormujos o riposati in uno dei vari bar, mentre sorseggi il buon mosto aljarafeño. 


Luoghi da visitare

  1. Convento delle domenicane di Santa Maria la Reale
  2. Hacienda di Belén
  3. Hacienda di Marchalomar
  4. Hacienda di Valencinilla del Hoyo
  5. Hacienda La Peregrina
  6. Hacienda Santo Cristo de la Mata
  7. Chiesa Parrocchiale Nostra Signora dell’Incarnazione
  8. Ponte sul fiume Pudio
  9. Parco I Pioppi


Ambiente circostante

Bormujos si trova a 9 chilometri da Siviglia, all’interno della sua area metropolitana. Si trova nella regione dell’Aljarafe, al confine con le località di Tomares, Castilleja de la Cuesta e Mairena del Aljarafe. Dispone di una grande zona commerciale al nord, a ridosso della superstrada A-49. 

Territorio
Aljarafe
Estensione
12.30 Km²
Altitudine
101.00 m
Nº abitanti
21.964
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.