La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Castilleja de la Cuesta

593
4

Castilleja de la Cuesta, porta dell’Aljarafe

Certamente molti associano il nome di Castilleja de la Cuesta alle famose tortas de aceite. Altri alla sua storica produzione di tappeti, del laboratorio ‘Baldomero Negrón’, alcuni dei quali esposti presso il Palazzo Reale di Madrid e la Granja di Segovia. 

Tuttavia, per conoscere la sua vera essenza è d’obbligo una visita. Solo così ti renderai conto del valore turistico e storico racchiuso nelle sue vie. Questa porta dell’Aljarafe, grazie alla sua situazione privilegiata, fu scelta anche dal conquistatore del Messico, il grande Hernán Cortés, per trascorrere i suoi ultimi anni di vita. Lasciò in eredità alcuni oggetti e il palazzo in cui visse, oggi scuola delle suore Irlandesi.  

Il cuore del paese nasconde angoli indimenticabili, edifici rinascimentali e tenute emblematiche. Sarai testimone dei resti del castello medievale nella centrale Plaza de Santiago, dove ha origine la storia di Castilleja de la Cuesta. Questa località è cresciuta negli ultimi dieci anni a un ritmo vertiginoso grazie alla sua vicinanza a Siviglia. Diventando una città dormitorio grazie all’ottima comunicazione e ai servizi offerti. 

Se non hai mai provato le famose tortas de aceite, puoi farlo mentre ti godi la bellezza delle sue vie. Inoltre, no dimenticarti di assaggiare il menudo con garbanzos (trippa con i ceci), piatto tipico della località. E naturalmente, se ti piace la caldereta (bollito di carne o pesce), qui la preparano in modo squisito. Cosa aspetti? Vieni a vivere un’esperienza indimenticabile a Castilleja de la Cuesta. 


Come arrivare

Per raggiungere Castilleja de la Cuesta in macchina, c’è un accesso diretto dall’Autostrada A-49 (Siviglia-Huelva). 

L’unico modo di arrivare a Castilleja de la Cuesta da Siviglia, se non vieni in auto, è in autobus dalla stazione di Plaza de Armas. Da qui partono costantemente autobus diretti all’Aljarafe con fermata a Castilleja de la Cuesta. 

Se decidi di prendere il treno, devi scendere alla stazione di Santa Justa di Siviglia e all’uscita dirigerti alla fermata degli autobus di linea. Lì, prendi il 21 che ti porterà fino alla stazione di Plaza de Armas. 


Come muoversi

Passeggia, scopri e goditi questa bella località dell’Aljarafe. Grazie alle diverse fermate degli autobus metropolitani, potrai anche muoverti e visitare altre località vicine per una visita turistica completa.  Ha disposizione c’è anche il servizio di taxi. 


Motivi per visitarla

  • A maggio si veste di colori con il tradizionale passaggio dei carri e pellegrini diretti al Pellegrinaggio del Rocío. La Confraternita di Triana passa per le strade di Castilleja de la Cuesta da oltre cent’anni. 
  • Fai una visita al laboratorio ‘Upita de los Reyes’ per assaggiare la famosa torta de aceite. 
  • Se ti piace l’artigianato, da ‘Alfombras Baldomero’ potrai conoscere il lavoro manuale di questa tradizione, una fabbrica aperta dal 1925.
  • Scoprine il fascino passeggiando per le sue vie, come i resti del castello arabo, le antiche tenute, la Casa Salinas e il Museo di Hernán Cortés
  • A Natale famose sono le Jornatinas nella Chiesa di Santiago, durante le quali ogni giorno si rappresentano con immagini il cammino di Maria e Giuseppe verso Betlemme, e infine la nascita di Gesù.
  • Ascolta i cantici dei pastori del Coro di Campanilleros de la Soledad in una delle feste religiose del paese. Venne fondato nel 1755 ed è molto amato dai suoi abitanti. 
  • Vivi durante la Settimana Santa una domenica di Pasqua diversa, celebrando la tradizionale ‘Vuelta’. Durante la stessa, la Confraternita della Plaza de Santiago porta il suo Stendardo in carro, mentre la Confraternita della Cale Real lo fa a cavallo. 


Cosa visitare 

La Plaza de Santiago è il punto di partenza per visitare Castilleja de la Cuesta. Nella stessa vedrai alcuni resti di quello che fu un castello arabo, oltre alla Chiesa di Santiago, il patrono della località. Da lì, la via Convento ti porta al Municipio e all’ex caserma. Quest’ultima ospitò il noto Convento dei Francescani, da cui deriva il nome della via. 

Prosegui la tua passeggiata fino alla Plaza de Encarnación Cansino per ammirare una delle tenute caratteristiche di questa località, la tenuta Santa Bárbara. Qui veniva prodotto l’olio. Oggi ospita sale comunali ed è possibile visitarla. Così come la Tenuta Sagrada Familia, oggi Casa della Cultura, situata nella via Enmedio. Entrambe dimostrano la ricchezza storica di Castilleja de la Cuesta. 

La via Real è la più popolare per gli abitanti di Castilleja. Qui si trovano due monumenti molto importanti. La Chiesa della Concepción, che prima fu una moschea; e la Casa Museo di Hernán Cortés, conquistatore del Messico. Lo storico personaggio risiedette a Castilleja de la Cuesta fino alla fine della sua vita. Tuttavia, per visitare questo palazzo sarà necessario chiedere il permesso alle suore irlandesi, le quali gestiscono l'edificio, oggi scuola. 

Fai una sosta dopo questo interessante percorso storico in un bar, mentre assaporti la buonissima torta de aceite di Castilleja. 


Luoghi da visitare

  1. Chiesa di Santiago el Mayor
  2. Casa Salinas
  3. Casa Museo di Hernán Cortés, scuola delle Irlandesi
  4. Chiesa della Concepción  
  5. Eremo di Nuestra Señora de Guía
  6. Tenuta della Sagrada Familia 


Dintorni

Castilleja de la Cuesta si trova a 6 chilometri da Siviglia. Si trova sul lato occidentale del Guadalquivir, nel territorio dell’Aljarafe. Il paese si situa alla fine della cosiddetta Cuesta del Caracol ed è uno di quelli considerati come la Porta dell’Aljarafe. Il comune è composto dal nucleo tradizionale del paese, con il centro commerciale Ikea-Aire Sur, vicino alla vecchia strada di Huelva, e il Quartiere di Nueva Sevilla, dall’altra parte dell'autostrada di Huelva.

Territorio
Aljarafe
Estensione
2.20 Km²
Altitudine
96.00 m
Nº abitanti
17.350
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.