Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Antico Circolo degli Artigiani di Écija

122
0

Il 5 ottobre 1862, un gruppo di artigiani di Écija, riuniti presso le Scuole di San Francisco, decisero di approvare un regolamento che avrebbe regolato un Circolo, battezzato con il nome di Società degli Artigiani e creando così il Circolo degli Artigiani.

Il primo locale nel quale si stabilì la Società era una proprietà di Francisco Custodio, situata nelle vicinanze del Convento di San Pablo e Santo Domingo, per poi passare per varie sedi provvisorie. Questa Società accolse fin dalla sua creazione una grande attività socioeconomica e artistica, arrivando a ospitare un’Accademia del Disegno, una Biblioteca, un Caffè-teatro, Giochi da tavolo, Lezioni di matematica, Scuola di ginnastica, Sezione lirico-drammatica, Tauromachia, Carnevale, ecc.

Nel 1878 la Società affittò delle case presso il civico nº 4 della Calle Caballeros al Visconte di Sancho Miranda, per poi comprarle il 13 aprile 1884. Successivamente vennero comprate alcune case attigue allo scopo di ampliare la superficie e poter accogliere nuove attività per i soci.

All’interno, l'edificio è composto da una serie di stanze realizzate in periodi diversi pur mantenendo una certa omogeneità. Tra il 1908 e il 1927 si realizzarono una serie di restauri come l’abbellimento dell'ingresso, la facciata esterna e i lati, nonché la decorazione della sala riunioni con quadri dipinti dal Signor Salamanca Tordesillas.

La Società degli Artigiani è oggi ancora esistente, conservando il Patrimonio immobile e l’arredamento ereditato nel corso della sua storia dai soci predecessori.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.