San Nicolás del Puerto Puente de Piedra

Sevilla enamora

La fabbrica di farina di Peñaflor è stata un punto di riferimento industriale per il paese tra la fine del XIX e la metà del XX secolo. Non solo per l'attività svolta, ma anche perché rappresenta un'importante eredità, che raccoglie – e testimonia - buona parte della storia e delle esperienze lavorative ed umane di quel tempo.

Ciminiera del XX secolo con pianta quadrata e dall’altezza complessiva di circa 15 metri. La sua struttura è in mattoni. I suoi valori principali sono etnografici, in quanto elemento identificativo della tradizionale attività industriale del paese e, allo stesso tempo, paesaggistici, essendo chiaramente identificabile nel profilo urbano della località.

L’immobile rappresenta un’opera commissionata al maestro sivigliano Ambrosio de Figueroa nel XVIII secolo per conservare e restaurare beni della Chiesa di San Juan Bautista e immagazzinare il grano. Tutto ciò risulta nei libri della fabbrica. L’edificio apparteneva alla parrocchia, ne è una prova la croce di San Juan conservata nella porta principale.

È un’azienda familiare che si dedica all’elaborazione di tortas de aceite (letteralmente, torte all’olio) e prodotti artigianali di pasticceria, basandosi sulla dieta mediterranea. I loro prodotti si contraddistinguono per la qualità delle materie prime: olio extra vergine di oliva, miele puro 100%, vino del Condado di Huelva, spezie e aromi naturali.

Fin dalla sua fondazione avvenuta nel 1925, quest’azienda familiare (che ha raggiunto la terza generazione) si è dedicata alla fabbricazione di arazzi e tappeti, specializzandosi nella produzione di pezzi artigianali a nodo turco e nodo spagnolo.

Il pane di questo paese è una squisitezza grazie a questo forno, che fa della miscela di farina, acqua, lievito e sale, ben ammassata, una vera e propria arte.

Il costante sviluppo nel tempo ha permesso a questa azienda di soddisfare le esigenze del mercato, integrando la tecnologia necessaria a garantirne il futuro.