Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa del Convento de la Visitación (Suore Filippesi)

185
2

La fondazione risale a metà del XVI secolo ed è stata occupata da diversi ordini religiosi. La comunità delle monache minime di San Francesco di Paola la prese in affitto dal 1726 al 1855, anno della loro sconsacrazione, e poi passò nelle mani della Congregazione di María Santísima de los Dolores e di San Felipe Neri.

La chiesa è a una sola navata separata dal presbiterio da un arco trionfale e da gradini; il coro alto e basso si trovano in fondo alla navata, entrambi con una ricca decorazione di stucchi. La navata e il presbiterio presentano soffitto in legno alfarje con decorazione di arabeschi, risalente agli ultimi anni del XVI secolo. Le altre parti del tempio corrispondono al XVIII secolo.

Il tempio presenta vari retabli, la maggior parte dei quali barocchi. Il retablo maggiore è in stile neoclassico; di particolare interesse il rilievo della parte superiore della Visitazione, probabilmente del circolo di Pedro Roldán, autore dell’antico retablo oggi scomparso.

In fondo al tempio, separato da un cancello, si trova il coro. Il coro è decorato con stucchi e piastrelle tipo Delft, e sulle pareti si possono ammirare piccoli retabli in stile rococò.

Il convento è costituito da diversi cortili ristrutturati, il chiostro principale del XVIII secolo presenta pianta quadrangolare a due blocchi, di cui l’inferiore presenta archi trilobati e quello superiore archi a sesto acuto, decorati con pensili sulle chiavi di volta e sostenuti da colonne toscane. Lo spazio è centralizzato da una fontana ottagonale, con balaustra e tazza realizzata in marmo.

Infine, da sottolineare il ricco portale dal profilo curvo e decorazione con placche ritagliate realizzato tra il 1774 e il 1775. Il campanile dello stesso periodo segue il modello triangolare tipico di Écija.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.