ROCÍO-El Viso del Alcor

Siviglia ti fa innamorare

Le prime notizie sul "Consiglio Comunale", che si incaricava dell'amministrazione politico-amministrativa della località, risalgono al XV secolo. A quel tempo era composto da due sindaci, due giurati, un giudice e un economo, oltre a diversi consiglieri.

La facciata che dà sulla Plaza de Andalucía è una costruzione della seconda metà del XX secolo,  si tratta di architettura razionalista di stile popolare andaluso. Le vie Marchena, Victoria e Sevilla, la Plaza del Cabildo e il complesso formato dal Municipio e dalla Plaza de Andalucía, si configurano come il vero centro neuralgico del paese.

Il Palazzo dei Conti di Castellar, sede attuale del municipio cittadino, è un edificio costruito tra i secoli XV e XVI, ridotto ad un cumulo di macerie attorno al 1977.

Casa-palazzo del XVII secolo che ospita attualmente gli uffici comunali. 

Interessante edificio del XVII secolo acquisito dal Comune di Aznalcázar, attuale sede di alcuni uffici amministrativi comunali.

Più di quattrocento anni vanta il primo edificio municipale, datato 1593.

Ristrutturato nel 1878, a questa data risalgono le gallerie superiori, gli uffici del Sindaco, la magnifica Sala Plenaria e la facciata principale, il cui tempietto artigianale in ferro battuto custodisce un orologio di Losada, molto simile a quello della Puerta del Sol a Madrid.

L'edificio del Comune di La Rinconada risponde in elevazione alla tipologia delle opere edili che sorsero a seguito del boom edilizio, sulla scia dell'Esposizione Universale di Siviglia del 1929.

La Hacienda Santo Ángel, più comunemente nota come “El Molino”, risale al XVIII secolo. La sua superficie è di 3.700 metri quadrati e si trova vicino a Plaza de España, in pieno centro storico di Gines.