Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Monastero di San Isidoro del Campo

216
0

Il Monastero di San Isidoro del Campo venne fondato nel 1301 da Alonso Pérez de Guzmán e María Alonso Coronel in un luogo vicino ai resti di Itálica dove, secondo la tradizione, venne sepolto San Isidoro di Siviglia, e da allora è rimasto sotto l’amministrazione spirituale e temporanea di diversi ordini religiose, cistercensi, eremiti di San Girolamo e l’Ordine di San Girolamo, che hanno lasciato la loro traccia sia nella costruzione come nella decorazione della struttura.
 
Nel 1432 gli eremiti di San Girolamo di Frate Lope de Olmedo sostituirono i cistercensi e realizzarono un profondo restauro del Monastero che si rispecchiò nel concetto di vita monastica e particolarmente nella decorazione. A metà del XVI secolo sorse un centro religioso di carattere riformista a Siviglia, al quale presero parte i frati di questo Monastero, e che portò all’incarcerazione di vari monaci e alla fuga di altri fuori dalla Spagna.
 
In questo particolare monastero-fortezza, con due chiese, lo stile gotico dall'evidente influenza della Linguadoca si unisce al mudéjar, dove è visibile la tradizione almohade. Contrapposto all’austerità cistercense, il monastero di San Girolamo è decorato con pitture murali che formano probabilmente una delle serie più importanti dell’intera Spagna.  Il Monastero si ampliò e si arricchì nei secoli, arrivando ad avere una torre, un campanile, cinque chiostri e, vicino alle stanze dei monaci, la procura, la foresteria e le strutture agricole tipiche di queste istituzioni che volevano essere autosufficienti. Attorno al Claustro de los Muertos si dispongono le stanze del nucleo medievale: chiese, refettorio, sacrestia, sala capitolare, ecc.

Orario

Dall’1 gennaio al 30 giugno e dall’1 settembre al 31 dicembre: martedì, mercoledì, giovedì dalle 10:00 alle 15:00 (ultimo ingresso 14:00); venerdì, sabato dalle 10:00 alle 19:00 (ultimo ingresso 18:00); domenica e festivi dalle 10:00 alle 14:30.
Dall’1 luglio al 31 agosto: da martedì a domenica e festivi dalle 10:00 alle 15:00.

Altre informazioni di interesse:

L’enclave è chiuso tutti i lunedì e i giorni:  1 gennaio, 6 gennaio, 1 maggio, 24 dicembre, 25 dicembre, 31 dicembre.
La durata della visita è di circa 45 minuti.
Non è consentito l'accesso ai visitatori negli ultimi 30 minuti precedenti la chiusura.
L’enclave non offre servizio di visita guidata.
L’ingresso è gratuito.
Gruppi di massimo 30 persone per motivi di sicurezza

Conferma di gruppi all’indirizzo di posta elettronica sanisidoro.aaiicc@juntadeandalucia.es con il massimo anticipo possibile.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.