San Nicolás del Puerto Puente de Piedra

Sevilla enamora

Si tratta di una chiesa gotico-mudéjar tra le tante che sono state erette all'interno di questo complesso che nel XIV secolo era circondato da mura; questa in particolare è tra quelle che ha subito più ristrutturazioni e ampliamenti nel corso dei secoli, in particolare tra il XVI e il XIX secolo.

La fondazione risale a metà del XVI secolo ed è stata occupata da diversi ordini religiosi. La comunità delle monache minime di San Francesco di Paola la prese in affitto dal 1726 al 1855, anno della loro sconsacrazione, e poi passò nelle mani della Congregazione di María Santísima de los Dolores e di San Felipe Neri.

Il Convento della Visitazione di Santa Isabella (Suore Filippesi) fu fondato negli ultimi anni del XVI secolo, e venne occupato da diverse congregazioni religiose. Originariamente fu un beghinaggio che nel 1731 si unì alla congregazione delle monache Minime, le quali si occuparono del convento.

L'edificio risale al XVII secolo ed è la sede di un istituto di beneficenza promosso da Miguel de Mañara, un filantropo che si prendeva cura dei più bisognosi. In molti altri ospedali non erano ammessi indigenti malati, così decise di curare i sofferenti nella stessa Confraternita della Santa Caridad e inaugurò la prima infermeria dell'ospedale nel giugno 1674.

Il convento di Santa Florentina è uno dei primi ad esistere nell’Andalusia all’interno dell’Ordine domenicano; l’edificio originario risale alla seconda metà del XVI secolo, come la sua fondazione. Attualmente è formato da una serie di costruzioni di date diverse, soprattutto dei secoli XVII e XVIII.

Situata nella via principale e pedonale della città, Calle Mesones, troviamo questa Cappella dell’antico Hospital de la Caridad, ora casa di riposo gestito dalle Suore Mercedarias. 

La chiesa, alla quale si accede attraverso un patio porticato, è a pianta rettangolare con tre navate divise in quattro sezioni e separate da pilastri ottagonali modanati sui quali troviamo archi a sesto acuto. Il soffitto delle navate è in legno, a cassettoni con decorazione mudéjar su quella centrale e a una falda sulle navate laterali.