La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

San Juan de Aznalfarache

375
3

San Juan de Aznalfarache, il balcone di Siviglia

Nella cornice dell’Aljarafe, di fronte al fiume Guadalquivir, si erge questa bella cittadina sivigliana di origine turdetana. La antica città di Osset è diventata la attuale San Juan de Aznalfarache, un’urbe cosmopolita scelta, negli ultimi anni, come città-dormitorio per la sua vicinanza al capoluogo. Qui sarai testimone del sentire di un paese, con tutti gli agi di una città. Centri commerciali, ricreativi, hotel, un casinò e perfino due fermate di metro fanno di San Juan de Aznalfarache una località privilegiata nell’Aljarafe sivigliano.

Nella parte più alta, il Recinto Monumentale al Sacro Cuore di Gesù ti offre un panorama d’eccezione del fiume Guadalquivir e della antica Hispalis. Questo Balcone di Siviglia fu eretto sull’antico castello, del quale si conserva parte delle Muraglie Almohadi, dichiarate Bene di Interesse Culturale. Cammina per le sue strade ricche di storia e scopri scorci pittoreschi come il Passaggio della Marina. 

La gastronomia è un altro dei suoi grandi tesori. Di tradizione olivicola, prova le olive condite che si elaborano in questo paese, le adorerai. Tra i piatti tipici spiccano il risotto alla pescatora, la coda di toro e il “menudo” (“trippa”) di vitello, che troverai in qualunque ristorante.  Come dessert, “los gañotes”, i dolci tradizionali che non possono mancare nelle feste di San Juan de Aznalfarache. 

Vieni a scoprire questa grande cittadina dell’Aljarafe all’interno dell’area metropolitana di Siviglia. 


Come arrivare

Da Siviglia, se vai in auto, devi prendere la SE-30 e all’uscita 15A prendi la A-8058 fino a giungere a destinazione. 

Se vuoi andare in treno, la cosa migliore è la Metro, che dispone di due fermate in questa località: San Juan “Basso” e San Juan “Alto”.

Se invece decidi di viaggiare in autobus dal capoluogo, nella stazione di Plaza de Armas partono varie linee che fermano a San Juan de Aznalfarache. Prendi nota: M-142, M-152, M-153, M-154, M-155 e M-162.  Hai anche a disposizione l’autobus Circolare dell’Aljarafe, che unisce i paesi della zona. La linea è la M-101 o la M-108, che collega Tomares a questa località. 


Come muoversi

Disponi di due fermate di Metro, per visitare la parte alta e la parte bassa di San Juan de Aznalfarache. Una volta giunto nell’una o nell’altra zona, puoi visitarla passeggiando e ammirando gli scorci caratteristici. 


Perché visitarla

  • Apprendi ogni cosa sul passato turdetano nel Sito Archeologico di Osset, dove troverai una primitiva cantina per il vino. 
  • Ammira il più bel panorama di Siviglia dal Recinto Monumentale al Sacro Cuore di Gesù, un gioiello della provincia. 
  • Visita la Muraglia Almohade di San Juan de Aznalfarache, dichiarata Bene di Interesse Culturale. 
  • Questo paese fa parte dell’Itinerario del Riso insieme ad altri Comuni dell’Aljarafe e della Maremma, per cui non perderti la specialità locale: il risotto alla pescatora. 
  • Se vuoi sapere come si lavora in televisione, fai una visita guidata alla sede di Canal Sur TV, che si trova in questa cittadina. 
  • Apprendi ogni cosa sulla lavorazione del riso nell’impresa Herba, numero uno al mondo in questo prodotto. 
  • Siediti e riposati nel punto più bello di San Juan de Aznalfarache, il Passaggio della Marina. 


Cosa visitare

Inizia la tua visita a San Juan de Aznalfarache nel quartiere di Loreto, in cui si erge el Cerro de los Sagrados Corazones. È la parte più antica del paese, dove si fondò la città turdetana di Osset, sulla quale si innalzò il castello musulmano e dove ora si erge uno dei siti più belli di questa località, il Recinto Monumentale al Sacro Cuore di Gesù. 

Percorri i suoi ampi giardini e le grandi scalinate sui pendii del colle, mentre ammiri lo straordinario panorama della antica Hispalis. Comunemente noto come il Balcone di Siviglia. Nell’alto del complesso architettonico svetta la torre monumentale con Gesù che benedice il Guadalquivir. È sita in un patio semicircolare circondato da altri edifici religiosi di grande valore storico, come la Parrocchia dei Sacri Cuori.  

Continua a passeggiare in zona e troverai i resti della Muraglia Almohade, dichiarata Bene di Interesse Culturale. Nelle vicinanze c’è il Sito Archeologico di Osset, la antica città turdetana, nella quale vedrai un’antica cantina per il vino, oltre ad una esposizione di numerosi resti e arnesi dell’epoca. 

Una volta in centro, di fronte al Municipio, scoprirai uno degli edifici più rappresentativi del passato industriale della località: la Casa Miniere di Cala. In essa c’erano gli uffici e viveva il direttore della ferrovia mineraria Cala-San Juan. Avviati ora verso calle Real per addentrarti in uno degli scorci più belli di questo paese, il Passaggio della Marina. È un luogo decorato con vasi e una croce in ferro battuto, attorniato da limoneti e di cui gli abitanti del paese si prendono cura quotidianamente. Noterai che lì la temperatura è più fresca rispetto ad ogni altro punto del paese. 

Nelle vicinanze troverai il Paseo fluvial Virgen del Carmen che scorre parallelo al fiume. È molto frequentato dai fedeli di questa Madonna, visto che a pochi metri è situata la cappella a Lei intitolata. Goditi questa passeggiata con vista sul Guadalquivir e, se hai la bicicletta, se ne consente l’uso. 

Per concludere la visita di San Juan de Aznalfarache hai la possibilità di fare una visita guidata della azienda Herba, una delle più importanti nella lavorazione del riso a livello nazionale. Oppure, puoi visitare gli impianti di Canal Sur TV. 


Luoghi da visitare

  1. Cappella della Madonna del Rosario.
  2. Recinto Monumentale al Sacro Cuore di Gesù.
  3. Parrocchia dei Sacri Cuori.
  4. Chiesa di San Giovanni Battista.
  5. Muraglia Almohade.
  6. Paseo fluvial Virgen del Carmen.
  7. Casa delle miniere di Cala.
  8. Casa di Otto Engelhart.
  9. Chiesa di San Giuseppe Operaio.
  10. Parco dei Puffi.
  11. Il Passaggio della Marina.
  12. Sito Archeologico di Osset.


Ambiente circostante

San Juan de Aznalfarache si trova a circa 6 chilometri da Siviglia, sul confine orientale della meseta dell’Aljarafe, sulle rive del Guadalquivir. Si avvale di una posizione favorevole, essendo snodo di comunicazioni tra la antica Hispalis, la regione dell’Aljarafe e varie cittadine della Vega del Guadalquivir. 

Territorio
Aljarafe
Estensione
4.00 Km²
Altitudine
9.00 m
Nº abitanti
21.195

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.