La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

La Algaba

586
3

La Algaba, legata al Guadalquivir

A poca distanza dalla capitale andalusa c’è La Algaba. Una località bagnata dal Guadalquivir, il fiume protagonista nella sua storia. Già in epoca pre-romana esistette una piccola località denominata Balbilis, però fu in epoca musulmana quando raggiunse il maggior splendore. Gli arabi la chiamarono Al-Gabab, “il bosco” per il suo antico paesaggio della riviera. 

Attualmente La Algaba è un gran municipio vicino a Siviglia, scelto come città dormitorio. Per la storia, il patrimonio e le tradizioni questa località è una destinazione turistica molto interessante. Visita la Torre de los Guzmanes, le sue due chiese e passeggia per i suoi meravigliosi ed enormi aranceti, tipici di Vega del Guadalquivir.

Assapora la sua squisita gastronomia di cui il cocido algabeño è il piatto protagonista. E non dimenticare la “pringaíta” accompagnata dal tradizionale pane prieto caratteristico di questo paese.

Vuoi saperne di più su La Algabata? Cosa aspetti a visitarla?


Come arrivarci

Arrivando da Siviglia in automobile si hanno due opzioni. La prima è per l’autostrada A-66, la Ruta de la Plata, fino all’uscita 805. Quindi prendere la A-8079 e in pochi minuti si arriva a destinazione.

La seconda è per strada convenzionale. Bisogna uscire da Siviglia nella zona di San Jerónimo e prendere la A-8006 che porta direttamente fino a La Algaba. Con entrambi i percorsi ci si mettono 15 minuti al massimo.

Questa località non dispone di stazione del treno, ma ci si può arrivare in autobus dalla capitale andalusa. È necessario recarsi a calle Don Fadrique e prendere l’autobus della linea M-110 in direzione di La Algaba.


Come spostarsi

La miglior maniera di spostarsi per La Algaba è passeggiando lungo le sue strade o percorrerle a piedi o in bicicletta. Si può anche visitarne i dintorni con i vari itinerari che sono disponibili.


Ragioni per visitarla

  • Vai al Centro di Interpretazione della Torre de los Guzmanes e conosci tutte le leggende che si nascondono tra le sue mura.
  • Celebra la festa dell’8 dicembre in una forma differente. Qui si festeggiano “Los Candevelares”. Troverai un focolare in ogni quartiere e ascolterai i canti delle canzoni natalizie per dare il benvenuto alle feste natalizie.
  • Se ti piace il Carnevale, devi venire al Concorso Provinciale di Chirigotas, noto come La Pingaíta. È tra i più popolari della provincia.
  • Pratica la pesca sulle sponde del Guadalquivir o fai trekking sul Camino de la Romería. Puoi percorrerlo anche a cavallo o in bicicletta.
  • Prova il montadito de pringaíta, ovvero i panini fatti con il buonissimo pane di La Algaba, famoso nel comprensorio. Vorrai sicuramente fare il bis.
  • Per una giornata in campagna hai a disposizione la zona di “Los Filtros” con area per la merenda.
  • Ti piacciono le corride? Ti piaceranno la Plaza de Toros e la Escuela Taurina Algabeña. Non perderti in settembre la Festa dei tori, con i toreri debuttanti e le giovenche.


Cosa visitare

Prendendo come punto di partenza la Plaza de España in cui si eleva la Chiesa Nuestra Señora de las Nieves, tempio del XIV secolo. Vicino c’è l’edificio simbolo della località, la Torre de los Guzmanes. Fu eretta nel XV secolo dal primo signore di La Algaba, Juan de Guzmán y Torres, per difendere la zona. Conoscerai la sua storia grazie al Centro di Interpretazione “El Cielo de Mudéjar de La Albaga” che ha sede al suo interno.

Attraversa ora la Plaza de España in direzione del quartiere di Cruz e troverai la Chiesa Nuestro Padre Jesús Nazareno. Di questo tempio sono notevoli il soffitto a cassettoni mudéjar e la sua pala d’altare neo-barocca. Se ti piace il mondo delle corride puoi visitare anche la Plaza de Toros e la Escuela Taurina Algabeña. 

Ora cimentati con il Camino de la Romería. Arriverai fino alla Ermita de San Salvador y la Inmaculada, situata nel quartiere di El Aral. Questo itinerario è frequentato quotidianamente dai cittadini che escono per praticare lo sport. In giugno si svolge l’attesissimo pellegrinaggio della Romería de la Inmaculada, evento a cui vale la pena di partecipare. 

Infine visita i paraggi del Guadalquivir e se la pesca ti appassiona, lì potrai praticarla. 


Luoghi da visitare

  1. Eremo San Salvador e Inmaculada Concepción
  2. Chiesa Nuestro Padre Jesús Nazareno
  3. Chiesa Nuestra Señora de las Nieves (quartiere El Aral)
  4. Torre de los Guzmanes, Centro di Interpretazione CICMA “El Cielo Mudéjar de La Algaba”
  5. Plaza de España 
  6. Plaza de Toros e Escuela Taurina Algabeña
  7. Puente Rodríguez de la Borbolla, il ‘Puente Viejo’
  8. Percorso della processione Romería, itinerario naturale sano
  9. Fiume Guadalquivir


Ambiente

La Algaba dista 11 chilometri dalla città di Siviglia. È situata su Vega del Guadalquivir sul margine destro di questo fiume. Nei suoi dintorni è incluso il comprensorio turistico di Guadalquivir-Doñana. Il paesaggio è conformato dal fiume con i pioppi inclinati sulle sue acque, i frutteti e gli aranceti.

Territorio
Guadalquivir-Doñana
Estensione
17.70 Km²
Altitudine
10.00 m
Nº abitanti
16.301
Download

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.