Romería

Cultura

Arte, sentimento e tradizione

Yeguada Herederos de José María Escobar

884
4

Verso la fine del 1939 i coniugi Victoria Mac- Kinlay e José María Escobar acquistarono quasi tutto il bestiame dell'allevatore Graciliano Pérez Tabernero di Salamanca. Portarono le mandrie in fattorie in locazione nella provincia di Madrid e agli inizi del 1940 José Escobar comprò 1.000 ettari della metà sud di Isla Mínima, dove venne fondato il paesino Escobar. Attualmente entrambi gli allevamenti sono gestiti dagli eredi della coppia. 

L'allevamento di tori destinati alle corride fu trasferito da Madrid a Salteras in treno, ed era la prima volta nella storia locale che si trasportava del bestiame in questo mezzo di trasporto. Qui li aspettavano vari pascoli bovini con i pastori responsabili del bestiame appartenente a Ángel Peralta, Concha e Sierra, Daniel de la Fuente, Pablo Romero e Moreno Santa María. La mandria venne dunque condotta mediante transumanza fino alla palude dove l’azienda agricola risiede già da 60 anni e dove fu inaugurato anche un allevamento di cavalli certosini.

Dopo la morte di José Maria e Vittoria, la figlia e i nipoti proseguirono il lavoro nelle risaie, l'allevamento dei tori da corrida e dei cavalli certosini, oltre a svolgere attività venatorie e turistiche, il tutto conservando con passione questa azienda agricola secondo i principi inculcati dai genitori che la fondarono.

Presso l'azienda agricola Herederos de D. José María Escobar c'è dunque la possibilità di svolgere numerose attività, tra cui visitare gli allevamenti di bestiame, assistere alla doma dei tori, alle esercitazioni per la corrida con il manto (la "capea"), osservare l'allenamento di un torero, fare un'escursione in barca, partecipare a battute di caccia acquatica, oppure assistere a spettacoli equestri o di flamenco.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.