Ferias y Romerias

Siviglia ti fa innamorare

Fondato come “Museo dei quadri” nel 1835, aprì i battenti nel 1841 con le opere provenienti da conventi e monasteri espropriati, andando a occupare l’antico Convento de la Merced Calzada, fondato da San Pedro Nolasco dopo la conquista di Siviglia nel 1248.

È stato fondato oltre tre secoli fa dal canonico Justin de Neve per accogliere e prendersi cura di ecclesiastici anziani e indifesi.

L'edificio risale al XVII secolo ed è la sede di un istituto di beneficenza promosso da Miguel de Mañara, un filantropo che si prendeva cura dei più bisognosi. In molti altri ospedali non erano ammessi indigenti malati, così decise di curare i sofferenti nella stessa Confraternita della Santa Caridad e inaugurò la prima infermeria dell'ospedale nel giugno 1674.

Il Municipio sivigliano, uno dei migliori esempi di architettura plateresca, è stato un dono del re Carlos V al capoluogo motivato dal desiderio di dare a Siviglia lo status di grande città che meritava.

Prende il nome dal patrono del municipio. In stile mudéjar, sebbene con elementi tipici dell'arte gotica e rinascimentale, sorge su un’antica moschea distrutta da un terremoto nel XIV secolo. Della costruzione iniziale si conserva solo l’antico presbiterio.