Pinares de Doñana

Spazi naturali

Più di trecento paraggi e riserve naturali

Sierra de Esparteros

382
0

La Sierra de Esparteros, classificata nel Piano Speciale per la Protezione dell'Ambiente Fisico della Provincia di Siviglia come Complesso Serrano di Interesse Ambientale, si trova a sud-ovest dell'area urbana di Morón de la Frontera, molto vicino alle località di Aldea Guadaíra e Caleras de la Sierra. Quella di Esparteros è una piccola catena montuosa isolata che fa parte delle colline sub-betiche, costeggiata sul versante nord dal fiume Guadaira. La sua topografia è piuttosto accidentata, con altitudini comprese tra 250 e 585 m, e ripidi pendii i cui livelli più alti corrispondono alle colline di Esparteros (585 m) e di El Puntal (466 m). In questa zona montagnosa si distinguono alcuni luoghi di grande interesse, come il Tajo del Águila sul versante nord, e la grotta di Loma de la Jarra, una cavità carsica caratteristica di questo tipo di rilievo che si sviluppa a causa della tipologia calcarea delle rocce che la compongono.

Esparteros appartiene al bacino del fiume Guadaira ed è sede di una falda acquifera da roccia carbonatica da cui provengono le acque della sorgente Guadaira, situata in montagna, utilizzate come integrazione dell'erogazione sulla rete urbana.

L'attività principale di questa catena montuosa è l'allevamento del bestiame e per anni fu prioritaria anche l'estrazione di gesso e roccia calcarea. Fin dall'antichità il comune di Morón de la Frontera fu profondamente vincolato all'attività artigianale di trasformazione dell'intonaco in calce. La calce veniva lavorata in forni tradizionali, come quelli che ancora si conservano nel villaggio di Caleras de la Sierra, alle pendici della Sierra de Esparteros. La calce artigianale di Morón de la Frontera è stata inserita nel 2011 dall'UNESCO nella lista delle buone pratiche di salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale. 

Accesso gratuito. Vi si accede dalla strada A-361, in direzione per Montellano, e al chilometro 24 di questa strada si raggiunge Aldea de Caleras de la Sierra, che si trova ai piedi della Sierra de Esparteros, da cui è possibile accedervi a piedi. Un'altra possibilità è dalla strada A-8126, in direzione Coripe, e dopo il chilometro 64, all'altezza di Venta de Espartero, girare a sinistra. 

Territorio
Categoria
Spazi ricreativi
Superficie
400.00 Ha
Flora

Questa zona montuosa possiede una vasta ricchezza ecologica, con flora e fauna di enorme interesse. A specie come il leccio, l'olivo selvatico, il fiele e il lentisco, bisogna aggiungere la presenza di alcuni endemismi come il Ceratocapnos heterocarpa, una specie erbacea presente esclusivamente in alcuni punti ben precisi del sud della penisola iberica e del nord Africa. La vegetazione più notevole di questa zona è costituita da ulivi selvatici, accompagnati da macchie di ginestra, cuore di palma, lentisco e cisto bianco, e pascolo. A Esparteros esistono anche piccole masse di pino domestico, piantate per l'uso forestale.

Fauna

La fauna è molto varia, con una grande diversità di specie che trovano cibo e riparo in questa catena montuosa. Si segnala la presenza di piccoli mammiferi come il ghiro, la talpa e il tasso, e una grande varietà di uccelli come il nibbio reale, il gheppio, la poiana, la silvia, la starna, l'upupa, il tordo e l'aquila del Bonelli.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.