Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Nostra Signora della Vittoria e dello Spirito Santo

97
0

L'origine di questa Chiesa si rintraccia nella antica chiesa del Convento di San Francesco da Paola, dell'Ordine Minimo, fondata nel 1584, quando il Duca di Osuna diede il permesso di fondare, nell'eremo di San Sebastiano, il Convento e la Chiesa, che fu intitolata alla Madonna della Vittoria, per commemorare la vittoria della Battaglia di Lepanto.

Edificata tra la fine del XVI e gli inizi del XVII secolo, ha pianta rettangolare e navata unica con cinque sezioni di nicchie nelle pareti e cappella maggiore indipendente.

All'interno, va segnalata la Pala dell'Altare Maggiore alta 9 metri, che accoglie la Madonna della Vittoria (XVIII) e un Crocifisso (XVII) di bella fattura, oltre al magnifico Cristo Giacente (XVII), di Luís Peña, nella Cappella del Pilar. Negli scomparti laterali della Pala dell'Altare Maggiore si trovano dei dipinti che appartengono al terzo terzo del XVII secolo. La Cappella Maggiore ha un soffitto a cassettoni con decorazione a fiocchi, righe e vegetali (XVII secolo) realizzato in stile mudéjar e in legno di cedro.

Da segnalare il portale in concio con una immagine di San Francesco da Paola e la sua torre in mattoni con un primo corpo cilindrico, il secondo ottagonale e una guglia piramidale.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.