Mantecados

Siviglia, bella e diversa

Nel quartiere di San Bartolomé svettano tre monoliti costituiti da colonne in granito egizio alte quasi 9 metri e poggianti su basi realizzate in marmo locale e all’altezza originaria, ovvero a 4,5 metri rispetto al livello del suolo stradale. Costruite all'epoca dell'impero di Adriano, si ritiene che facessero parte di un tempio romano.

A Siviglia, in Calle Mármoles (Quartiere di San Bartolomé), si ergono 3 colonne di granito egiziano di quasi 9 m. di altezza, poggiate su basi di marmo locale a 4,5 m. di profondità dal livello della strada. Furono realizzate al tempo dell'imperatore Adriano e si pensa facessero parte di un tempio romano.

Il nome del Centro Civico Las Sirenas proviene dalle sfingi egizie che si trovavano all'ingresso della casa a cui gli abitanti del quartiere associavano figure della mitologia greca, chiamandola “La Casa delle Sirene”.