Écija Palacio Peñaflor

Siviglia ti fa innamorare

In questo museo possiamo trovare una grande varietà di animali autoctoni della zona, imbalsamati dal tassidermista locale Rafael Díaz Contiene anche resti archeologici estratti dai vari scavi del castello.

Itinerario di circa 2,5 ore, in cui è possibile osservare più di 1.000 animali di circa 140 specie diverse.

Nei fine settimana e nei festivi hanno luogo esibizioni di rapaci e cavalli. Nella stagione estiva è sostituito da una piscina.

Più di 1.000 animali in libertà in uno scenario unico, tra i ruderi di un'antica miniera di epoca romana. Elefanti, giraffe, rinoceronti, ippopotami, zebre... Esibizione di uccelli rapaci. Passeggiata nel Giardino dei Canguri. 15 km di percorso con trenino gommato o mezzo proprio. Ed inoltre, alloggio in bungalow e un magnifico forte e villaggio del west.

Il Centro Andaluso della Fauna Selvatica è una struttura unica nella quale è possibile entrare in contatto diretto con alcune delle più interessanti specie animali dei cinque continenti.

Il Museo di Scienze Naturali della località sivigliana di El Real de la Jara è riconosciuto per la sua importante e variata collezione di volatili e mammiferi rappresentativi della zona.

Tra le specie si distinguono sia la lince iberica che una particolare lucertola a due code.

La Sierra di Alanís è ubicata nel nord-est della provincia di Siviglia, dove il 100% della superficie dell’area appartiene al comune di Alanís, al confine con le province di Cordova e Badajoz.

Il progetto del Parco di Osservazione Naturalistica (PON) inizia nel 1997 come proposta del Comune di El Ronquillo per il recupero ambientale e come attrattiva per il turismo rurale. Nel 1997 è stato lanciato un progetto ambizioso che oggi vediamo realizzato in questo splendido parco naturale.