La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Gelves

394
2

Gelves, un giardino sulle rive del Guadalquivir

Sulle rive del Fiume Grande dell’Andalusia si erge il borgo sivigliano di Gelves. Una località privilegiata, le cui ancestrali sorgenti fecero sì che i romani la denominassero Vergentum (giardino). A pochi chilometri da Siviglia e immerso nella natura, è un paese ideale per trascorrere delle giornate indimenticabili. 

Questo paradiso tra l’Aljarafe e Doñana si avvale, oggigiorno, del miglior porto turistico di svernamento in acqua dolce dell’Europa Meridionale, Porto Gelves. Sali su un catamarano e innamorati dei suoi tramonti magici sul Guadalquivir. Momenti unici che hanno ispirato anche poeti e scrittori, compreso lo stesso Camilo José Cela. Questa terra, altresì, ha dato i natali al famoso torero Joselito El Gallo, in onore del quale è stata innalzata una scultura. 

La sua gastronomia viene celebrata in autunno con la Fiera Fiume e Sapore. In occasione della stessa potrai provare la gustosa cucina di Gelves, di cui il cefalo è una delle pietanze principali. Allo stesso si aggiungono “el cascote”, tradizionale stufato di fagioli e riso, e l’aglio “molinero”, a base di arance locali. 

Vieni e scuoti i tuoi sensi a Gelves, il giardino del Guadalquivir. 


Come arrivare

Se vai in auto da Siviglia, devi prendere la SE-30 fino ad imboccare l’uscita 15-A per San Juan de Aznalfarache. Continua sulla A-8058 fino a destinazione. 

In treno, puoi prendere la linea 1 della Metro a Siviglia e scendere alla fermata di San Juan “Basso”. Da lì hai la possibilità di prendere un taxi o la linea di autobus metropolitano M-140 che passa per Gelves. 

In autobus da Siviglia, le linee M-140, M-141 e M-143 fermano a Gelves. 


Come muoversi

Questa località è perfetta per passeggiare. Il centro storico è piccolo, per cui ti sarà facile visitarlo. Quanto al fiume, da Porto Gelves si possono effettuare escursioni in barca sul Guadalquivir. Puoi anche fare trekking per i suoi paraggi naturali o intraprendere un itinerario in mountain-bike. 


Perché visitarla

  • Ammira dei tramonti da film mentre fai un giro in barca sul Guadalquivir. 
  • In autunno hai un appuntamento con la Fiera Fiume e Sapore, in occasione della quale scoprirai la squisita gastronomia di Gelves. 
  • Immergiti nella natura nel parco de Los Manantiales, il cui nome (“parco delle sorgenti”) rimanda alle acque che emergono dal sottosuolo. 
  • Se ti piace l’artigianato, visita la Scuola Della Robbia per contemplare le opere degli alunni in argilla, ceramica ed ebanisteria.  
  • Vivi una giornata campestre nel parco El Pandero ed ammira gli animali che vi vivono in libertà. 
  • Degusta il cefalo in un qualunque ristorante di Porto Gelves, mentre contempli le incantevoli viste del Guadalquivir.  
  • Fai trekking nel parco El Cañuelo, nel quale troverai i resti di una antica galleria di drenaggio. 
  • Prova il famoso cocktail del paese “Acqua di Gelves” e scopri il suo intenso sapore.


Cosa visitare 

Oltre al suo bellissimo paesaggio, il cui protagonista è il Guadalquivir, Gelves ti farà innamorare per la magia dei suoi parchi naturali. Anche in essi, l’acqua è protagonista. La storia di questo paese è, difatti, legata alle sorgenti che sgorgano dal suolo. Prima di tutto, però, visita il centro abitato. In particolare, in calle La Fuente potrai contemplare la vasca che rifornì la popolazione per secoli. Si narra che tale acqua abbia poteri curativi. Ora è parte del patrimonio storico di Gelves. 

Nelle vicinanze, trovi l’edificio più importante del paese: la Parrocchia di Nostra Signora delle Grazie. In stile barocco, ospita la Patrona di Gelves. Le sue feste si svolgono a fine agosto e il momento più atteso è la processione. L’aria si impregna tutta dell’odore delle tuberose che, in segno d’affetto, i fedeli donano alla loro Madonna. 

A tre minuti appena dalla chiesa, puoi riposare in Plaza Joselito El Gallo. Un luogo nel quale la popolazione di Gelves ha voluto rendere omaggio a tale grande personalità della tauromachia. Dopo aver recuperato le forze, inizia l’itinerario per le zone verdi della località. Ad esempio, nel parco El Cañuelo troverai i resti di una antica galleria di drenaggio, la cui facciata è mirabile. Inoltre, nello stesso, osserverai come vivono in libertà gli animali che lo popolano. 

Un altro parco che non puoi perderti è El Pandero. In esso hai a tua disposizione attrezzature per il barbecue per godere di un pasto all’aria aperta. Inoltre, se fai una passeggiata, scoprirai, integrate nella natura, delle vestigia romane. Tra esse, un piccolo acquedotto in ottimo stato di conservazione. Infine, hai il parco de Los Manantiales, dove l’acqua è nuovamente protagonista. Osserva i suoi fossati, cisterne e canali, mentre ammiri la bellezza della sua natura. Chissà se è stato questo il luogo che ha ispirato ai romani il nome di Vergentum (giardino).
 
Per concludere la visita, rilassati davanti al fiume, a Porto Gelves, mentre provi “el cascote” o l’aglio “molinero”. Due leccornie dell’arte culinaria di questa incantevole località. 


Luoghi da visitare

  1. Chiesa Parrocchiale di Nostra Signora delle Grazie
  2. Monumento a Joselito
  3. Fonte del Carrubo
  4. Parco del Cañuelo
  5. Parco del Pandero
  6. Parco Los Manatiales
  7. Corridoio Verde Metropolitano


Ambiente circostante

Gelves si trova a soli 9 chilometri da Siviglia. È incastonata in un territorio privilegiato, bagnato dal fiume Guadalquivir e nella cornice dell’Aljarafe. Tale posizione le permette di avvalersi di un porto turistico di svernamento con una capienza di 150 ormeggi. Inoltre, predominano le zone verdi e le sorgenti. 

 

Territorio
Guadalquivir-Doñana
Estensione
8.20 Km²
Altitudine
5.00 m
Nº abitanti
10.054
Download

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.