Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Convento Suore Carmelitane Scalze

113
1

Il convento delle Carmelitane Scalze di Sanlúcar la Mayor, in onore a San José, è stato il secondo convento dell’ordine fondato nella provincia di Siviglia, nel 1590. 

Dall'esterno in Calle Real si osserva solo un muro bianco con due accessi al convento. Di questi, uno è una porta ad archi piani con due pilastri affiancati che sostengono una cornice semplice, sulla quale osserviamo una nicchia con San José, coronata da un frontone rifinito con tre pinnacoli.

Il secondo portale è composto da un arco a tutto sesto con paraste laterali e, nel suo secondo corpo, sulla porta principale troviamo uno dei maggiori tesori del convento. Si tratta del magnifico mosaico di piastrelle della Virgen del Carmen, probabilmente del XVI secolo e nel quale appare la Madonna incoronata circondata da nobili e santi e protetta da due angioletti; sotto il manto della Madonna si trovano i due rami dei Carmelitani, quello maschile e quello femminile.

Essendo un convento di clausura sono poche le persone che accedono al suo interno. All’interno dell’edificio segnaliamo la cappella e la grande zona degli orti.

Nel XVII secolo la cappella originale fu sostituita da una chiesa barocca. La chiesa è a una sola navata, con una volta a botte suddivisa da archi doppi; nella crociera troviamo una cupola semisferica liscia.

Il suo retablo maggiore è opera di Fernando de Barahona, dell’inizio del XVII secolo, ed è composto da tre sezioni, due corpi e un attivo. Nella nicchia della sezione centrale troviamo il titolare, San José. Nella parte superiore è rappresentato un Calvario. Mentre nell’attico troviamo un dipinto del Padre Eterno.

Orario

Da lunedì a sabato: dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 19:00.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.