La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

La Puebla de Cazalla

700
101

La Puebla de Cazalla, passione per il flamenco

Vieni a conoscere questa affascinante località della Campiña sivigliana. A La Puebla de Cazalla, paese dalle grandi tradizioni, potrai godere del turismo culturale e storico e del paesaggio. Un territorio bagnato dal fiume Corbones, ideale per fare trekking e cicloturismo. 

Questa località è molto rinomata per la sua passione per il flamenco. Culla della ‘Niña de la Puebla’ e di José Menese, il flamenco è molto radicato tra la popolazione della zona, per questo ogni estate ha luogo l’Incontro di Cante Jondo che vanta ormai oltre 45 anni di storia. 

Oltre al flamenco, la produzione di olio è l’altra caratteristica distintiva de La Puebla de Cazalla, che ha dedicato un museo alla sua tradizione. Anche le olive da tavola sono un’importate prodotto della zona come le “aceitunas prietas”, tipiche del posto.

Un'altra attrazione turistica è il suo bellissimo patrimonio monumentale che si può apprezzare passeggiando per le sue strade e incontrando luoghi pittoreschi come il famoso Pasaje del Arquillo o il fascino della vecchia cantina del torero Antonio Fuentes, che ha sempre amato il suo paese d’origine. 

Non fartela scappare, vieni a scoprire altre cose affascinanti de La Puebla de Cazalla. 


Come arrivare

Se si vuole arrivare in auto da Siviglia, si deve prendere l'autostrada A-92, fino all'uscita 63 per raggiungere la destinazione.

Questa località non ha una stazione ferroviaria, ma si può raggiungere in pullman dalla stazione Prado de San Sebastián della città di Siviglia.


Come spostarsi

Cammina, passeggia e scopri questo affascinante paese della Campiña. È possibile anche fare trekking o ciclismo per la sua natura. 


Motivi per visitare

  • Scopri la sua tradizione olivicola con una visita guidata alle due cooperative locali o al Museo dell'Olio
  • Se ti piace il campeggio, devi andare al Lago artificiale di questa località che dista solo 17 chilometri dal paese.
  • Visita l'antica cantina di Antonio Fuentes, il torero che ha dato così tanta fama alla sua città, La Puebla de Cazalla.
  • Scegli uno dei tanti percorsi escursionistici o ciclabili che questo luogo ti offre e scopri splendidi paesaggi. 
  • Per la festa di San Blas è tradizione portare la propria pagnotta in chiesa per farla benedire. 
  • Vivi la passione del flamenco de La Puebla de Cazalla nell’Incontro di Cante Jondo, si tiene nel mese di luglio e ha più di 45 anni di storia.
  • Goditi la sua gastronomia in uno dei bar o ristoranti del paese: per l’aperitivo non possono mancare le aceitunas prietas e per i piatti tipici, "la jarria", una varietà di “salmorejo” (zuppa fredda simile al gazpacho).


Cosa visitare

Inizia la tua visita in Plaza de Andalucía, dove si trova il Municipio, il centro nevralgico della località. A tre minuti si trova il Museo d'Arte Contemporanea José María Moreno Galván dove si possono vedere alcune opere di artisti di alto livello come Picasso, Miró e Tàpies, tra gli altri.

Nelle vicinanze si trova la Plaza Vieja, con il suo monumento in onore di Cervantes e la Chiesa di Nuestra Señora de las Virtudes, dichiarata Sito di Interesse Culturale. Al suo interno spicca la pala d'altare in legno e ceramica, unica nella provincia di Siviglia. L’angolo più simbolico del paese è senza dubbio il Pasaje del Arquillo assolutamente da non perdere.

Poi ci si può dirigere alla Plaza del Convento, caratteristica per il Complesso di Croci che la decorano, in cui si può visitare il Convento di Nuestra Señora de La Candelaria

Continuando la passeggiata per il paese si troveranno diversi edifici emblematici: la Casa della cantante Lola Lucena (stile arabesco), la villa del torero Antonio Fuentes (oggi adibita a Centro Anziani) o la Vecchia Cantina. 

Un altro monumento religioso è l’Eremo di San José del XVIII secolo, dedicato al patrono del paese. 

Nel Museo dell’Olio, che si trova presso la Tenuta Fuenlonguilla risalente al 1858, si potrà ammirare il frantoio, i macchinari e le giare di olio, oltre ad apprendere tutto il processo di estrazione dell’”oro liquido”. Il museo espone i cartelloni flamenchi e ospita anche un museo etnografico e archeologico

Si può scegliere un itinerario di trekking fino alle rovine del Castello de Luna o arrivare alla cosiddetta ‘Vereda de la Plata’ dopo si trova la Tenuta Nuestra Señora del Carmen, un luogo molto interessante per una visita. 


Luoghi da visitare

  1. Chiesa Convento di Nuestra Señora de La Candelaria 
  2. Eremo di San José
  3. Chiesa di Nuestra Señora de Las Virtudes
  4. Museo d’Arte Contemporanea José María Moreno Galván
  5. Tenuta Nuestra Señora del Carmen
  6. Antica Cantina Antonio Fuentes, attuale centro occupazionale e sala degli atti
  7. Municipio
  8. Ciminiera vicino al Frantoio “El Serio”: via San Patricio, interno del complesso residenziale ubicato dietro al Frantoio 
  9. Fontana la Vieja
  10. Casa del Pensionato, ex villa del torero Antonio Fuentes
  11. Pasaje del Arquillo verso Plaza Cardenal Spínola
  12. Casa di Lola la cantante, proprietà privata
  13. Rovine del Castello de Luna
  14. Parco La Fuenlonguilla
  15. Parco del fiume Corbones
  16. Museo Archeologico e Etnografico dell’Olio


Ambiente

La Puebla de Cazalla si trova a circa 70 chilometri dalla città di Siviglia nel comprensorio de La Campiña. Le sue terre sono bagnate dal fiume Corbones, che nel suo percorso rivela una natura di grande bellezza paesaggistica.

Territorio
La Campiña
Estensione
188.00 Km²
Altitudine
177.00 m
Nº abitanti
11.325
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.