La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Gines

145
3

Gines, culla di artisti e tradizione del Rocío

Visitare Gines è sinonimo di arte, di Rocío e di tradizioni. Questa località è una delle più note dell’Aljarafe perché culla di grandi artisti. In primo luogo, Manuel Pareja Obregón, celebre compositore di numerose “sevillanas”, molte delle quali cantate dai famosi Amigos de Gines. È che in questo paese si respira l’arte per le strade. 

Se vieni ad ottobre sarai testimone del suo popolare Festival di Flamenco, all’interno del quale si svolge un concorso di giovani talenti. A febbraio vivrai il tanto atteso Carnevale, che ha la nomea di essere uno dei migliori della provincia sivigliana. 

Quel che, però, maggiormente caratterizza il sentire della sua gente, è la devozione per la Madonna del Rocío. Vieni a maggio e vivi la partenza dei carri verso l’eremo, una festa dichiarata di Interesse Turistico dell’Andalusia. Al pari dell’evento chiamato Una sosta a Gines, che ruota intorno alla tradizione del Rocío di questo paese.

Inoltre, Gines vanta un ricco patrimonio monumentale, nel quale spiccano le haciendas da cui ebbe origine la località. Le sue case signorili, la sua Chiesa e le sue piazze completano il centro storico, insieme alla bella atmosfera dei suoi bar e ristoranti. 

Scopri questa terra di artisti e tradizioni, che sicuramente ti conquisterà. 


Come arrivare

Se vai in auto da Siviglia, devi prendere la superstrada A-49 per poi uscire a destra per la A-8062. In pochi minuti sarai giunto a destinazione. 

Questa località non dispone di stazione ferroviaria, ma puoi prendere la linea di autobus M-160 dalla stazione Plaza de Armas del capoluogo. 


Come muoversi

Per visitare al meglio la località di Gines, l’ideale è passeggiare nel centro storico e ammirarne il patrimonio monumentale. Puoi anche portare con te la bicicletta ed esplorare i dintorni. 


Perché visitarla

  • Intraprendi un percorso per le haciendas di Gines e apprendi la storia di questa località.
  • Vivi la festa locale più attesa, la partenza dei carri verso l’Eremo del Rocío. È stata dichiarata di Interesse Turistico dell’Andalusia. 
  • Non perderti a settembre ‘Una Sosta a Gines’, per scoprire la tradizione del Rocío di questa località. Dura cinque giorni ed offre più di 50 attività. Un evento unico in Spagna dichiarato di Interesse Turistico dell’Andalusia.
  • Degusta la sua squisita gastronomia, della quale “la caldereta”, “la carrillada” e “la ropa” (un bollito senza brodo) sono i piatti tipici. Inoltre, nel Giorno della Costituzione, si svolge un concorso di paella tra gli abitanti del paese. 
  • Se ti piace il Carnevale, qui ti divertirai alla grande. Il concorso di “chirigotas, comparsas y cuartetos” è considerato uno dei migliori della provincia di Siviglia.
  • Trova il coraggio di fare un giro in mongolfiera e vedrai l’Aljarafe dall’alto. A Gines ci sono due imprese che propongono questa attività turistica. 
  • Sei un appassionato di flamenco? Ad ottobre non mancare all’appuntamento con il Festival di Flamenco di Gines, si organizza anche un concorso di giovani cantaores. 
  • Vieni ad aprile a ‘Gines in Corto’, il festival internazionale di cortometraggi più importante dell’Andalusia. Partecipano oltre 50 Paesi. 
  • A Natale, il paese chiude l’anno con un Mercato Medioevale. Divertiti con il mercatino dell’artigianato, le esposizioni tematiche, la musica e le parate. 


Cosa visitare

Per realizzare la tua visita turistica di Gines, comincia da Plaza de España, il centro storico. In essa si erge la Parrocchia di Nostra Signora di Betlemme, un edificio tardo-mudéjar che si contraddistingue per la sua pala d’altare rococò. Troverai bellissime opere d’arte, come la tela della ‘Sepoltura di Santa Caterina’ attribuita alla scuola del grande artista barocco, Francisco de Zurbarán. 

In questa stessa piazza puoi vedere quella che fu la antica Hacienda Torregines, attualmente Circolo Ricreativo Culturale Ginense. Conserva la torre del torchio ed era la hacienda più antica del paese. Un’altra che troverai nelle vicinanze della piazza è la Hacienda Santa Rosalía, oggi Casa della Cultura. Puoi entrare e contemplarne la struttura. Ora ospita la Biblioteca Comunale, la Scuola di Musica e il Teatro. 

Continua a camminare sulla via pedonale calle Real e vedrai un altro edificio rappresentativo, la Hacienda del Marqués de Torrenueva. È un bellissimo palazzo, anche noto come El Liendo poiché ospitò, per molto tempo, una cantina con quel nome. Troverai su questa via anche le Case Fratellanze locali e della Madonna del Rocío. 

Recati ora in Plaza de Santa Rosalía per visitare l’eremo dedicato a questa Madonna. Nei pressi della piazza troverai anche il monumento dedicato alla Madonna del Rocío. La statua è stata realizzata dai laboratori di ceramica del quartiere di Triana a Siviglia. 

Infine, per rilassarti, recati in Plaza de la Merced, un luogo molto pittoresco di questa località. 


Luoghi da visitare

  1. Hacienda del Marqués de Torrenueva
  2. Hacienda del Santo Ángel, nota come El Molino
  3. Parrocchia di Nostra Signora di Betlemme
  4. Piazza ed Eremo di Santa Rosalia, attuale Casa della Cultura
  5. Plaza de España
  6. Monumento alla Madonna del Rocío
  7. Calle Real e Case delle Fratellanze locali e del Rocío
  8. Plaza de la Merced
  9. Hacienda de Torregines, attuale Circolo Ricreativo Culturale Ginense (Casinò) 


Ambiente circostante

Gines si trova a circa 9 chilometri da Siviglia, nella regione dell’Aljarafe. Il territorio municipale è di ridotte dimensioni, e in esso spiccano le haciendas agricole. Confina con le località di Castilleja de la Cuesta, Valencina de la Concepción ed Espartinas.

Territorio
Aljarafe
Estensione
3.00 Km²
Altitudine
117.00 m
Nº abitanti
13.471
Download
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.