La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Coripe

145
3

Coripe, la natura nel cuore della Vía Verde de la Sierra.

La maggiore attrattiva di Coripe è il suo ambiente naturale. Una enclave ideale per rilassarsi e praticare il turismo rurale, come quello che vi offre la Vía Verde della Sierra. Un antico tracciato ferroviario, le cui opere non furono mai concluse e che attualmente è uno dei sentieri più premiati in Europa. Percorretelo per conoscere la Rocca del Zaframagón, respirando l’aria pura della Sierra del Sud sivigliana, e osservate la maggiore colonia di grifoni della penisola. Come dato curioso, nella zona troverete la quercia più longeva della provincia: il Chaparro de la Vega, che ha più di 700 anni; sotto la sua ombra si celebra in maggio il Pellegrinaggio della Vergine di Fatima. 

Scoprite questa incantevole cittadina di gente amabile e accogliente. Assaporate la sua gastronomia di montagna a base di stufati, asparagi e cardogne. E lanciatevi nella pratica degli sport estremi nel suo ambiente naturale.  


Come arrivare

Se viaggiate in auto da Siviglia o Huelva dovete prendere l’uscita 6B a Utrera dalla SE-30, che si collega con la A-376. Proseguite poi sulla A-8126, e una volta passato Montellano, prendete la A-8127 per arrivare a Coripe. 

Da Malaga questo tragitto è il più breve: prendete la A-357 fino a superare Teba e alla confluenza con la strada di Antequera A-384 e percorretela fino alla deviazione verso la CA-9101. Una volta giunti alla località di La Muela, prendete la A-8126 fino a Coripe.

Sempre dalla A-92, potete deviare all’altezza di Puebla de Cazalla per l’uscita 63. In questa località inseritevi nella SE-451 fino a Morón de la Frontera, dove continuerete per la A-8126 diretta a Coripe. 

In autobus l’impresa che collega Siviglia a Coripe è Autocares Casal, con partenze sia dalla stazione di Plaza de Armas che dal Prado di San Sebastián. La linea è la M-221.


Come muoversi

Questa piccola località vi permette di passeggiare per il centro e godere del buon ambiente delle sue strade. Inoltre percorrere la Vía Verde della Sierra è una delle grandi attrattive di Coripe. A tale scopo sono a disposizione varie agenzie di turismo attivo, oltre al noleggio di biciclette e percorsi a cavallo. 


Luoghi di interesse

  • Riposatevi all’ombra della quercia più vecchia della provincia, il Chaparro de la Vega, con più di 700 anni di età. 
  • Osservate come vivono i grifoni dal Centro di Interpretazione della Rocca di Zaframagón. 
  • Durante la Settimana Santa dovete assaggiare l’hornazo1, dolce tipico dai questo periodo, e assistere al tradizionale Rogo di Giuda nella Domenica di Resurrezione. 
  • Provate le chacinas2 di Coripe, soprattutto la famosa morcilla3 di fegato.
  • Visitate il frantoio Oleico Coripeña per apprendere come si elabora l’olio d’oliva extravergine di questa località.  


Cosa visitare 

Iniziate la visita nella piazza del centro urbano dove si erge la Chiesa di San Pietro, unico tempio di Coripe costruito a metà del secolo XIX. Nei locali di questa zona potrai gustare la gastronomia tradizionale del municipio, che ha come protagonista l’olio d’oliva extravergine elaborato nel frantoio locale. Un luogo che è anche aperto al pubblico per mostrare come si ottiene questo prodotto autoctono. 

Ma il principale patrimonio è il suo ambiente naturale, in particolare la Vía Verde della Sierra dove potrete fare trekking, passeggiare in bicicletta o percorrerla a cavallo. In tutto sono 38 i chilometri che separano Coripe, Puerto Serrano e Olvera. Era un progetto ferroviario incompleto, nel quale vedrete tunnel illuminati e vari ponti sui quali dovevano passare i treni. Esiste anche la stazione di Coripe, adibita oggi a hotel-ristorante. A 3 chilometri si trova il monumento naturale più importante della cittadella, il Chaparro de la Vega. Questa quercia di più di 700 anni e con un diametro della chioma di 23 metri accoglie in maggio il Pellegrinaggio di Fatima. 
Terminate infine la visita nel Centro di Interpretazione della Rocca del Zaframagón per conoscere la fauna, la flora e la storia della zona, dove spicca l’Osservatorio dei grifoni, che vi insegnerà molto su questa colonia ornitologica, la più grande della Penisola Iberica. 


Luoghi da visitare

  1. Chiesa Parrocchiale di San Pietro Apostolo
  2. Monumento Naturale Chaparro de la Vega, chioma di oltre 700 anni di età
  3. Centro di Interpretazione e Osservatorio Ornitologico del Zaframagón
  4. Percorso attraverso la Riserva Naturale Rocca Zaframagón
  5. Percorso attraverso la Via Verde della Sierra
  6. Pellegrinaggio della Vergine di Fatima


Dintorni

Coripe è ubicata a 87 chilometri da Sevilla, a sud-est della provincia al confine con Cadice, nella Sierra de Algodonales e alla confluenza tra i fiumi Guadalporcún e Guadalete. Nel suo terreno comunale si trova la Riserva Naturale della Rocca di Zaframagón, dove vive una delle maggiori colonie di grifoni della penisola, dichiarata Zona Protetta Speciale per gli Uccelli.

Territorio
Sierra Sur
Estensione
51.50 Km²
Altitudine
323.00 m
Nº abitanti
1.462
Download
Etichette

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.